Technogym è pronta per le Olimpiadi di Tokyo. Le sue attrezzature prepareranno gli atleti dei Giochi

La palestra olimpica di Technogym ai giochi di Rio de Janeiro 2016.
Share

Le Olimpiadi di Tokyo sono alle porte e Technogym e si prepara e viverle da protagonista. La società guidata da Nerio Alessandri, infatti, è stata scelta come fornitore ufficiale dei giochi di soluzioni per l’allenamento e di tecnologie digitali per la preparazione atletica dei partecipanti. Per Technogym, brand internazionale del fitness, dello sport e della riabilitazione, si tratta della ottava partecipazione ai Giochi Olimpici dopo Sydney 2000, Atene 2004, Torino 2006, Pechino 2008, Londra 2012, Rio 2016 e Pyeongchang 2018.

Nella capitale giapponese, a partire dal 23 luglio, partirà il primo grande evento sportivo di portata globale dopo la pandemia. E proprio lì gli atleti troveranno i 15 centri di allenamento allestiti da Technogym – tra cui i principali il Villaggio Olimpico e Paralimpico. Oltre 1.500 saranno le attrezzature disponibili per i 15.000 atleti provenienti da oltre 200 diversi Paesi e impegnati in 33 differenti discipline. Inoltre, Technogym metterà a disposizione un team di trainer professionali per gestire i centri di preparazione atletica, supportare gli atleti e offrire tutti i servizi correlati (layout delle palestre, installazione e assistenza tecnica).

Il principale centro di allenamento per gli atleti sarà all’interno del Villaggio Olimpico, situato nel distretto di Harumi a Tokyo, e offrirà diverse soluzioni di allenamento, possibili grazie alle attrezzature e alle tecnologie digitali di Technogym. A disposizione ci saranno per esempio le attrezzature della Skill Line, la linea di prodotti disegnata specificamente per lo sport performance training. La linea include: Skillrun, il tapis roulant che definisce un nuovo standard nel performance running; Skillrow, il vogatore professionale; Skillmill l’unico prodotto non motorizzato che associa l’allenamento di potenza, velocità, resistenza e agilità per allenare insieme velocità e forza; Skillbike, la prima indoor bike con un vero cambio, che permette all’atleta di allenare forza e resistenza con la massima efficienza. Il centro di allenamento fornirà inoltre una soluzione completa per il training della forza e della potenza: grazie a Pure, la postazione plate loaded per l’allenamento della forza, e Kinesis, che permette di eseguire oltre 200 esercizi per la forza, la flessibilità e l’equilibrio.

Molti giovani atleti, provenienti da tutto il mondo, si stanno già allenando con i prodotti e le soluzioni digitali offerte da Technogym. Alcuni di loro affronteranno un lungo viaggio per giungere in Giappone, come ad esempio Oliver Zeidler, canottiere proveniente dalla Germania, Vincent Luis, triatleta della Francia, Dafne Schippers, specialista in atletica leggera; Morgan Lake, multiplista del team della Gran Bretagna. Lo schermitore Kazuyasu Minobe e la specialista di arrampicata Akiyo Noguchi giocheranno invece in casa, pronti a difendere l’onore del Paese del Sol Levante di fronte ai loro compatrioti. Negli Stati Uniti d’America il cavaliere Kent Farrington sta ultimando gli ultimi dettagli di una perfetta preparazione.

In Italia, sei giovani atleti stanno completando la loro preparazione in vista del grande palco di Tokyo: il ciclista portabandiera italiano Elia Viviani e il giovane campione di surf Leonardo Fioravanti, Letizia Paternoster e Martina Fidanza, promettenti cicliste e pistard, Yeman Crippa, che avrà il compito di scrivere una nuova pagina nella storia del mezzofondo italiano, e la famosissima schermitrice Bebe Vio.

Uno degli scatti della mostra “I Giochi del Silenzio”, nella foto Caterina Banti

Saranno Olimpiadi non ordinarie, in cui il silenzio sarà protagonista. Stadi a capienza limitata, scarsa interazione con il pubblico, eventi collaterali ridotti al minimo sono scenari inconsueti per le Olimpiadi dell’era moderna. È da questa riflessione che nasce l’idea per un’altra iniziativa firmata da Technogym e Coni: l’installazione artistica “I giochi del silenzio”. Si tratta di un percorso espositivo multimediale che verrà inaugurato il prossimo 22 Luglio a Casa Italia, la base del Coni a Tokyo, in cui, circondati da uno spazio muto – muto come gli spalti delle arene sportive di questi insoliti giochi olimpici nell’era della post-pandemia – sono ritratti 6 giovani atleti del team olimpico italiano durante il loro percorso di preparazione alle Olimpiadi sia in palestra sia sul campo di gara.

Il drammatico bianco e nero degli scatti e dei filmati amplifica l’assenza di suono, degli applausi scroscianti del pubblico, dell’abbraccio corale del tifo, dell’orgoglio della bandiera nazionale e mette al centro una riflessione più profonda e intima sul senso del gesto atletico nel momento solenne della competizione.

“Non c’è armonia fisica senza armonia spirituale e mentale. Bene fisico, bene mentale, bene spirituale: è questa la più vera espressione di wellness”, ha dichiarato il curatore dell’installazione Davide Rampello. “Il Wellness, che Technogym promuove da oltre 30 anni, rappresenta una opportunità sociale per tutti – governi, imprese e cittadini – per costruire un futuro più sostenibile basato sulla salute delle persone. E le Olimpiadi sono una occasione straordinaria per diffondere, attraverso l’esempio dei grandi atleti, la cultura del wellness”, ha concluso Nerio Alessandri, presidente e fondatore di Technogym.