Concorso d’Eleganza Villa d’Este: le immagini delle auto più belle dell’edizione 2021

Share

Dopo la pausa forzata dello scorso anno a causa della pandemia, quest’anno, dall’1 al 3 ottobre è tornato il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, l’evento più importante e glamour in assoluto per le auto storiche e classiche (la prima edizione è datata 1929). 

Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2021

Per far fronte ai protocolli di sicurezza imposti dal Covid-19 non ha avuto luogo la tradizionale parata aperta al pubblico di domenica a Villa Erba (che è stata trasmessa in streaming), e non è stato organizzato il concorso di motociclette. Gli organizzatori hanno inoltre posticipato l’evento dal tradizionale fine maggio a giugno. Nonostante il numero ridotto di auto, cinquanta, e le condizioni metereologiche non di certo clementi, il Grand Hotel Villa d’Este a Cernobbio, si è confermato un palcoscenico unico per i capolavori di ingegneria presenti.

Le vetture presenti sono stati catalogate in otto differenti classi:

  • Classe A: “Lo stile del 20° Secolo: dalla Torpedo Touring alla Roadster corsaiola”;
  • Classe B: “Svolgimento del tema: Spazio, Ritmo e Grazia”;
  • Classe C: “Showroom Showdown: la battaglia fra Gran Bretagna e Germania per la supremazia nel lusso”;
  • Classe D: “Granturismo all’italiana: cercando la ricetta per la GT perfetta”;
  • Classe E: “Big Band, dagli Anni 40 fino ai magnifici Anni 80: cinque decenni di Endurance racing”;
  • Classe F: “Una passione per la perfezione: i 90 anni di Pininfarina”;
  • Classe G: “La nascita delle Supercar: auto estreme all’italiana”;
  • Classe H: “La nuova generazione: Hypercar degli Anni 90”

Oltre alle auto classiche e storiche, che sono state esaminate da una giuria selezionata, alla rassegna erano presenti anche diversi prototipi, come la BMW i Vision Circular, avveniristica concept car progettata secondi i principi dell’economia circiolare e mostrata al Salone di Monaco, e alcune chicche in anteprima assoluta come la Rolls Royce Boat Tail, ossia l’auto più costosa del mondo (prezzo di listino stimato intorno ai 23 milioni di euro) che è stata realizzata dalla nuova divisione Coachbuilding, preposta allo sviluppo dei progetti speciali sviluppati in modo congiunto con il committente. Come non citare poi le bellissime Bugatti Centodieci e la Pininfarina Battista, hypercar da sogno con un prezzo di listino di oltre i 2 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: “Rolls Royce Spectre, ecco la prima elettrica superlusso della casa inglese”

Tra le auto esposte merita una menzione particolare la Lamborghini Countach LP 500. Si tratta di un esemplare che è stato completamente ricostruito dal Polo Storico di Sant’Agata che ha ricreato la prima LP 500 mostrata al Salone di Ginevra del 1971 e poi sacrificata a causa dei crash test. La ricostruzione, su specifica richiesta da parte di un cliente, ha richiesto oltre 25 mila ore di lavoro. Ad aggiudicarsi la Coppa d’Oro dell’edizione 2021 del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este è stata la Lancia Dilambda Serie I 227 Carlton Carriage del 1930. Si tratta di una coupé cabrio con carrozzeria realizzata dalla britannica Carlton Carriag ed equipaggiata con un V8 da 3960 cc. Acquistata dall’italiano Filippo Sole è stata sottoposta a un minuzioso restauro che ha richiesto diversi mesi per essere portato a termine.