Tesla da record: gli utili balzano del 389% in un anno. Ma occhio ai chip

elon musk, trimestrale Tesla
(Photo by Britta Pedersen-Pool – Getty Images)
Share

Ennesima trimestrale record per Tesla. L’azienda automobilistica guidata da Elon Musk, l’uomo più ricco al mondo con un patrimonio stimato da Forbes in 220,5 miliardi di dollari, ha reso noto di aver registrato, nel terzo trimestre del 2021, un fatturato di 13,76 miliardi di dollari, con un utili netti pari a 1,6 miliardi di dollari. La cifra più alta mai registrata nella sua storia.

Fatti principali

  • Nella giornata di ieri, Tesla ha presentato i conti del terzo trimestre del 2021 agli investitori. Dichiarando di aver registrato un fatturato di 13,76 miliardi di dollari (contro i 13,63 delle attese) e 1,6 miliardi di dollari di utili netti.
  • L’utile per azione si è attestato a 1,86 dollari, più dei 1,59 dollari delle attese.
  • L’utile operativo si è attestato a 2 miliardi di dollari.
  • Il margine lordo è aumentato al 30,5% per il business delle auto e al 26,6% nel totale. Un nuovo record per almeno gli ultimi cinque trimestri.
  • Sono le entrate provenienti dall’automotive che hanno spinto al rialzo il fatturato dell’azienda diretta da Elon Musk: 12 miliardi di dollari
  • Nel terzo trimestre del 2021 Tesla ha prodotto 237.823 vetture, il 64% in più rispetto a quanto fatto registrare durante il corrispettivo del 2020. Inoltre, sono 241.391 quelle consegnate (+73%).

Citazione cruciale

“Questo per noi è stato un trimestre record sotto molti aspetti. Abbiamo registrato il miglior utile netto, utile operativo e profitto lordo di sempre. E, inoltre, abbiamo raggiunto un margine operativo del 14,6%”, ha dichiarato in una nota la stessa Tesla.

In percentuali

389%. È questa la percentuale di crescita degli utili netti che Tesla ha fatto segnare in un anno. Nel terzo trimestre del 2020, infatti, si erano attestati a 331 milioni di dollari.

Il punto interrogativo

“Una serie di sfide, tra cui la carenza di semiconduttori, la congestione nei porti e i blackout continui, hanno avuto un impatto sulla nostra capacità di mantenere le fabbriche in funzione a pieno regime“, ha dichiarato Zach Kirkhorn, cfo di Tesla, che ha anche sottolineato: “Continuiamo a far funzionare le nostre linee di produzione quasi al massimo della loro capacità. E, inoltre, se la crescita rimane il nostro obiettivo, tuttavia la sua entità sarà determinata in gran parte da fattori esterni”.

Prospettive

In un orizzonte pluriennale, Tesla si aspetta di raggiungere una crescita media annua del 50% in merito alle consegne di veicoli. “Il tasso di crescita dipenderà dalla capacità delle nostre attrezzature, dall’efficienza operativa, dalla capacità e dalla stabilità della catena di approvvigionamento”, ha evidenziato la società. 

Aspetto sorprendente

Per la prima volta in oltre un decennio, Elon Musk non ha preso parte alla presentazione dei conti. Al suo posto Zach Kirkhorn.