Divorzio, solitudine e Covid-19: Bill Gates ripercorre l’anno più difficile della sua vita

Bill Gates
Bill Gates (Yana Paskova/Getty Images)
Share

Il cofondatore di Microsoft Bill Gates ha condotto una vita ricca di successi, ma afferma che nessun anno è stato più “difficile” o “insolito” del 2021. La quarta persona più ricca del mondo (ha un patrimonio di quasi 139 miliardi di dollari, secondo le stime di Forbes) ha parlato della sua lotta personale, in cui è incluso anche il suo divorzio da Melinda French Gates, in un post di revisione dell’anno pubblicato martedì sul suo blog, il GatesNotes.

A dispetto del suo tipico ottimismo, Gates ha assunto un tono cupo nel suo lungo post annuale, descrivendo il 2021 come “un anno incredibilmente difficile per molte persone, me compreso”. Pur ammettendo che preferirebbe concentrarsi sul suo lavoro, Gates ha accettato la curiosità nazionale intorno al suo divorzio, che è stato annunciato improvvisamente a maggio dopo 27 anni di matrimonio, e ha offerto alcune informazioni sui suoi sentimenti da quel momento ad oggi.

LEGGI ANCHE: “I coniugi Gates finalizzano il divorzio. A Melinda già 3,3 miliardi di dollari in azioni”

LEGGI ANCHE: “Melinda diventa miliardaria dopo aver ricevuto un pacchetto di azioni da Bill Gates”

“Melinda e io continuiamo a gestire insieme la nostra fondazione e abbiamo trovato un buon nuovo ritmo di lavoro” ha scritto Gates del continuo lavoro della coppia con la loro organizzazione no profit, la Bill&Melinda Gates Foundation. “Ma non posso negare che è stato un anno di grande tristezza personale per me. Adattarsi al cambiamento non è mai facile, qualunque esso sia”.

Uno dei più grandi cambiamenti è stato quello di passare “periodi di tempo senza interazioni faccia a faccia”, ha detto Gates, descrivendosi come un “nido vuoto” in seguito alla partenza dei suoi due figli più piccoli, Phoebe e Rory. Il suo terzo figlio, Jenn, ha recentemente sposato Nayel Nasser in un evento che Gates ha ritenuto “il momento clou del suo anno”. Sebbene “la casa sia molto più tranquilla senza un gruppo di adolescenti in giro” ed è più facile concentrarsi sul lavoro o sulla lettura di un libro (il suo hobby preferito), Gates ha detto che gli manca avere i suoi figli intorno. “È un’esperienza strana e disorientante”, ha scritto. “Il mio mondo personale non è mai sembrato più piccolo di quanto non fosse negli ultimi dodici mesi.”

Tutto sommato, è stato un anno di “grandi cambiamenti” per il miliardario Microsoft, ma non era l’unica cosa che aveva in mente. Gates ha affermato di aver trascorso molto tempo a pensare agli impatti a lungo termine della pandemia di Covid-19, compreso quello che teme essere un pericoloso calo della fiducia delle persone nelle istituzioni pubbliche, una tendenza che ha attribuito in parte alla mancanza di regolamentazione del piattaforme di social media e la diffusione della disinformazione.

LEGGI ANCHE:Bill Gates investe 1,4 milioni di dollari nel vaccino anti-Covid dell’italiana Reithera”

LEGGI ANCHE: “Il futuro, il divorzio, la leadership femminile: Melinda Gates si racconta”

“Sulla base di ciò che ho visto negli ultimi due anni, sono più preoccupato di quanto non lo sia mai stato per la capacità dei governi di fare grandi cose”, ha scritto Gates, aggiungendo di essere particolarmente preoccupato per quanto riguarda la necessità che i governi agiscano su sfide come evitare un disastro climatico o prevenire la prossima pandemia. Il miliardario, che sta scrivendo un libro sulla preparazione alla pandemia, ha affermato che questo argomento è “la cosa più grande e importante su cui sto lavorando nel 2022”.

In una nota dai toni più ottimisti, Gates ha espresso positività ed entusiasmo per i progressi tecnologici innescati dalla pandemia che secondo lui hanno il potenziale per rivoluzionare l’assistenza sanitaria, l’istruzione e il lavoro d’ufficio. Ad esempio, Gates ha affermato di aspettarsi che la maggior parte degli incontri di lavoro si svolgeranno all’interno del metaverso utilizzando avatar digitali 3D entro i prossimi due o tre anni.

“Per quanto possa sembrare incredibile, stiamo solo iniziando a vedere come la digitalizzazione cambierà le nostre vite”, ha scritto. “C’è così tanto potenziale per la tecnologia per creare più flessibilità e opzioni per le persone”.

Per quanto riguarda la fine delle interruzioni legate al coronavirus, Gates ha previsto che la “fase acuta” della pandemia si concluderà “nel 2022”. Ha definito la nuova variante Omicron come “preoccupante”, ma ha affermato che “il mondo è preparato ad affrontare varianti potenzialmente dannose rispetto a qualsiasi altro momento della pandemia finora trascorso”. In futuro, Gates ha affermato di aspettarsi che le comunità vedano focolai occasionali. Tuttavia, “nuovi farmaci saranno in grado di prendersi cura della maggior parte dei casi e gli ospedali saranno in grado di gestire il resto”.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti