Tesla accetterà dogecoin per alcuni prodotti. Elon Musk: “Vediamo come va”

Tesla accetta Dogecoin
Dogecoin, la criptovaluta nata per gioco (Shutterstock)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Tesla consentirà alle persone di acquistare alcuni suoi prodotti con la criptovaluta dogecoin.  Lo ha comunicato Elon Musk, ceo dell’azienda, in un tweet. Una decisione che arriva dopo che la stessa Tesla aveva permesso, per un breve periodo di tempo, ai suoi clienti di pagare le sue auto elettriche con bitcoin.

Aspetti principali

  • Nel tweet, Elon Musk ha scritto che l’azienda farà pagare “alcuni prodotti” con la criptovaluta e  “vedere intanto come va”.
  • Non è ancora chiaro quali articoli si potranno acquistare tramite dogecoin. Anche perché Tesla vende diversi articoli sul suo sito web, tra cui capi d’abbigliamento, giocattoli, tazze, e articoli di tendenza.
  • Dopo il tweet di Elon Musk, il valore di dogecoin è aumentato di quasi il 20% in un’ora e del 15,2% complessivo durante tutta la seduta giornaliera.

Background

In un’intervista al Time, rilasciata dopo che l’ha identificato come “uomo dell’anno”, Musk ha affermato che il dogecoin è la migliore criptovaluta per le transazioni, perché incoraggia le persone a spendere invece di accumulare denaro “come riserva di valore”. Il miliardario ha anche evidenziato che, se inizialmente è stato creato come uno scherzo, tuttavia dogecoin è più adatto per gestire grandi volumi di transazioni. In confronto, ha aggiunto Musk, il bitcoin “non è un buon sostituto della valuta transazionale”, poiché il suo volume di transazioni è basso e il costo per transazione è elevato.

Il fondatore di dogecoin, Billy Markus, sembrava sostenere questa opinione, twittando che Musk, che ha co-fondato PayPal, “potrebbe saperne qualcosa di soldi”. Dogecoin è stato lanciata come una criptovaluta fake nel 2013, tanto che il suo nome è ispirato al cane Shiba Inu che era diventato virale. A maggio, il valore di un singolo dogecoin è aumentato fino al prezzo record di 69 centesimi, dopo essere stato fortemente pubblicizzato da Musk sui social media.

A margine

A marzo, il bitcoin ha toccato un nuovo record dopo che lo stesso Elon Musk ha annunciato che la criptovaluta poteva essere utilizzata per acquistare le auto elettriche di Tesla. Al momento dell’annuncio, la possibilità era rivolta solo agli acquirenti negli Stati Uniti, per poi renderla disponibile anche ad altri paesi nel 2021. Tuttavia, a maggio, la società ha improvvisamente smesso di accettare la criptovaluta, dopo che Musk ha espresso molto preoccupazioni in merito al consumo energetico e all’impatto ambientale prodotto proprio dai bitcoin.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.