Elon Musk è la persona dell’anno secondo Time

Elon Musk
Elon Musk (foto Scott Olson/Getty Images)
Share

Il ritratto che accompagna l’annuncio lo definisce “un pagliaccio, un genio, un uomo sempre al limite, un visionario, un industriale, un uomo di spettacolo, un mascalzone. Un folle ibrido tra Thomas Edison, P.T. Barnum, Andrew Carnegie e il Dottor Manhattan di Watchmen”. La rivista Time ha scelto Elon Musk, l’uomo più ricco del mondo, che “non ha una casa e ha iniziato di recente a vendere la sua fortuna”, come la persona dell’anno per il 2021.

“Manda satelliti in orbita e imbriglia il sole”, si legge nel profilo. “Si sposta su un’auto di sua creazione che non usa benzina e a stento necessita di un guidatore. Un movimento di un suo dito basta a far volare o crollare le Borse. Un esercito di devoti pende dalle sue labbra ogni volta che dice una parola. Sogna Marte mentre domina la Terra”.

Il 2021 di Elon Musk

Nel 2021 Elon Musk è diventato la persona più ricca di tutti i tempi. Il suo patrimonio – 256 miliardi di dollari alle 16 di oggi, lunedì 13 dicembre – è arrivato a superare i 300 miliardi di dollari all’inizio di novembre. Pochi giorni prima Tesla, leader in un mercato esploso quest’anno come quello delle auto elettriche, aveva oltrepassato per la prima volta i mille miliardi di dollari di capitalizzazione.

Nonostante la sua fortuna sia scesa nelle ultime settimane, dopo la vendita di parte delle sue azioni, per il secondo anno consecutivo Musk ha incrementato la sua fortuna di oltre 100 miliardi di dollari. A inizio 2021, l’effetto dei suoi tweet durante i giorni dei meme stock aveva portato Bloomberg a scrivere: “Oggi, nel mondo della finanza, le cose non vengono valutate sulla base dei loro flussi di cassa, ma in base a quanto sono vicine a Elon Musk”. In primavera, poi, la sua SpaceX ha firmato un accordo con la Nasa per riportare l’uomo sulla luna entro il 2025. Solo un traguardo parziale, perché Musk ha in mente di portare astronauti su Marte prima del 2030. Come scrive Time, la sua azienda “ha scavalcato Boeing e gli altri ed è padrona del futuro spaziale dell’America”.

Il 2021 è stato anche l’anno in cui Musk si è improvvisato comico e ha condotto la trasmissione Saturday Night Live. 54 minuti di cui è rimasto soprattutto il monologo introduttivo, nel quale il miliardario ha rivelato di avere la sindrome di Asperger.

Non sono mancate poi le difficoltà: da quelle che hanno rallentato la costruzione della gigafactory di Tesla in Germania a quelle finanziarie di SpaceX. Pochi giorni fa, Musk ha convocato al lavoro i dipendenti durante le feste per il Ringraziamento, a causa di problemi nello sviluppo di Raptor, il motore che dovrà alimentare la prossima generazione di razzi Starship. “Siamo di fronte al rischio concreto di bancarotta”, ha scritto il fondatore ai dipendenti.

I precedessori

Elon Musk succede così a Joe Biden e Kamala Harris, premiati come persone dell’anno nel 2020. L’anno precedente era stato quello di Greta Thunberg, il 2018 quello di Jamal Khashoggi e di tutti i giornalisti in pericolo per via del loro lavoro. L’ultimo miliardario a vincere era stato Donald Trump nel 2016, anno della sua elezione alla presidenza degli Stati Uniti.

Tra gli attuali membri della lista dei miliardari di Forbes, nel 1991 era stato scelto Ted Turner, fondatore della Cnn. La prima rete all news della storia, in quell’anno, aveva seguito eventi come la prima guerra del Golfo e il tentato colpo di stato nell’Unione sovietica. Aveva così “trasformato i telespettatori di 150 paesi in testimoni della storia”, secondo la motivazione fornita dalla rivista.

Nel 1999 Time aveva premiato invece Jeff Bezos. “L’e-commerce esiste da quattro o cinque anni”, scriveva allora il settimanale. “Ma il 1999 è stato il momento in cui la mania ha raggiunto il suo apice e ha toccato le vite tutti”.

Nel 2010 era toccato invece a Mark Zuckerberg, per avere “connesso tra loro più di mezzo miliardo di persone e avere mappato le relazioni sociali tra loro”, per “avere creato un nuovo sistema di scambio di informazioni” e “per avere cambiato il modo in cui tutti viviamo le nostre vite”.

I lettori scelgono Bolsonaro

Elon Musk, come i suoi predecessori, è stato scelto dalla redazione di Time. La rivista, nei giorni scorsi, aveva chiesto anche ai lettori di esprimersi e scegliere la persona che più aveva influenzato il mondo nel 2021 (nel bene o nel male). Il più votato, con il 24% degli oltre 9 milioni di voti, era stato il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro.

Bolsonaro è sotto attacco per la sua gestione della pandemia, che ha provocato oltre 600mila morti nel Paese. E a ottobre la Corte suprema del Brasile ha ordinato un’investigazione ufficiale dopo un’affermazione falsa del presidente, secondo cui il vaccino anti-Covid aumenterebbe le probabilità di ammalarsi di Aids.

Donald Trump ha ricevuto il 9% dei voti, nell’anno in cui ha incitato l’assalto al Campidoglio di gennaio. Trump ha preceduto i lavoratori in prima linea nella lotta alla pandemia, scelti dal 6,3% dei lettori. Alexei Navalny, il dissidente russo avvelenato nel 2020, tornato in patria e di nuovo incarcerato, è arrivato al 6%. Il 5,3% dei voti è andato agli scienziati che hanno sviluppato i vaccini anti-Covid.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.