Il patrimonio di Elon Musk è crollato di oltre 100 miliardi di dollari in meno di un anno

Elon Musk energia
Elon Musk, ceo di Tesla e SpaceX (Foto Win McNamee/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Nel novembre dello scorso anno, il ceo di Tesla Elon Musk è diventato la prima persona nella storia ad avere un patrimonio di 300 miliardi di dollari.

Da allora sono successe molte cose. È sul punto di acquistare Twitter dopo mesi di tira e molla e, secondo quanto riferito, ha intenzione di licenziare il 75% del personale se l’affare andrà in porto. Ha avuto due gemelli in segreto con una delle sue dipendenti e si diceva che avesse una relazione con Nicole Shanahan, l’allora moglie del cofondatore di Google Sergey Brin. (Musk ha negato la relazione). Inoltre, ha perso più di 100 miliardi di dollari.

Patrimonio di Elon Musk in calo del 35%

Dal picco del 4 novembre 2021, la ricchezza di Musk è scesa di quasi il 35%, passando da 320,3 miliardi di dollari a 209,4 miliardi di dollari alla chiusura del mercato di giovedì, quasi interamente a causa del forte calo del prezzo delle azioni Tesla. Solo questo mese, il patrimonio di Musk è sceso di 28 miliardi di dollari. Nei risultati trimestrali comunicati mercoledì, i ricavi del produttore di auto elettriche sono stati inferiori alle aspettative degli analisti. Se si aggiungono le preoccupazioni per una possibile recessione, gli investitori sono spaventati.

Elon Musk
Il grafico che riporta la variazione del patrimonio di Elon Musk dal 4 novembre 2021 (giorno in cui ha raggiunto i 320 miliardi)

“Vende auto ad alto prezzo, quindi una recessione non sarà positiva per la sua attività”, afferma in un’e-mail Matt Maley, chief market strategist di Miller Tabak + Co.

Musk era così ricco che è ancora la persona più ricca del mondo, anche dopo che la sua fortuna è scesa così pesantemente. È più ricco di 60 miliardi di dollari del capo di Lvmh Bernard Arnault e di 71 miliardi di dollari del fondatore di Amazon Jeff Bezos. Quando ha superato Bezos l’anno scorso, in un’e-mail a Forbes Musk ha scherzato sul fatto che avrebbe voluto inviare a Bezos una statua gigante con la cifra 2.

Il parere degli analisti su Tesla

Nell’ultimo anno Musk ha venduto 31 miliardi di dollari di azioni Tesla per finanziare la sua offerta di acquisizione di Twitter e la sua privatizzazione. Dal momento che l’accordo non è stato finalizzato, Forbes inserisce il valore del circolante (al netto delle tasse) ricavati da queste vendite nel suo patrimonio netto. Ma tutto il dramma associato all’affare sta allontanando gli investitori, che ritengono che Musk stia pagando troppo per il social network e che stia vendendo irresponsabilmente azioni Tesla per finanziarlo.

“Il problema per gli investitori di Tesla è che è probabile che Musk venda altre azioni per finanziare questa operazione che, a nostro avviso, passerà alla storia come una delle peggiori operazioni di fusione e acquisizione più costose nella storia del mercato”, ha dichiarato Dan Ives, analista di Wedbush, in una e-mail.

Altri sono più ottimisti sulle prospettive di Tesla. Garrett Nelson, analista azionario di Cura Research, sostiene che Tesla “rimane una delle più forti storie di crescita degli utili del mercato a medio e lungo termine” ed è incoraggiato dalle vendite record di veicoli nell’ultimo trimestre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.