Skin
ford-dipendenti
Business

Ford punta tutto sull’elettrico e annuncia il taglio di 3800 dipendenti nei prossimi tre anni

Ford punta a crescere nel mercato dei veicoli elettrici. Per farlo l’azienda ha deciso di tagliare un posto di lavoro su nove nello sviluppo e nell’amministrazione dei prodotti in tutta Europa.

“Si tratta di decisioni difficili, che non vengono prese alla leggera. Ci rendiamo conto dell’incertezza che si crea per i nostri team, e assicuro loro che offriremo il nostro pieno sostegno nei mesi a venire” ha dichiarato Martin Sander, general manager di Ford Europe.

La necessità di ridurre i costi

In totale verranno tagliati 3.800 posti di lavoro nei prossimi tre anni per creare “una struttura dei costi più snella e competitiva”. Di questi 2300 riguarderanno le sedi di Colonia e Aquisgrana in Germania, 1300 nel Regno Unito e 200 nel resto d’Europa.

La società ha dichiarato di volere arrivare alle riduzioni di personale attraverso programmi volontari. Un’anticipazione era già arrivata dal direttore finanziario del gruppo John Lawler, che all’inizio di febbraio ha annunciato la necessità di ridurre le spese nelle operazioni di produzione e catena di fornitura.

Ford manterrà in Europa 3.400 ingegneri, che lavoreranno sulla tecnologia di base fornita dalle loro controparti statunitensi per adattarla ai clienti europei, come ha confermato lo stesso Sander.

La strategia di elettrificazione di Ford

“C’è molto meno lavoro da fare sulle trasmissioni, abbandonando i motori a combustione. Ci stiamo muovendo in un mondo con meno piattaforme globali, dove è necessario meno lavoro di ingegneria. È per questo che dobbiamo fare degli aggiustamenti”, ha detto Sander. 

Come annunciato da Ford, si tratta di un investimento di 50 miliardi di dollari fino al 2026, oltre a 141 milioni di euro per rinnovare lo stabilimento di Halewood, in Regno Unito, e i 2 miliardi per quello di Colonia.

L’obiettivo della casa automobilistica è quello di offrire una gamma di autovetture elettriche entro il 2030, per poi arrivare in Europa nel 2035 con un portafoglio prodotti ridotto, più mirato e sempre più elettrico.

Ford dovrebbe lanciare il suo primo veicolo elettrico in Europa costruito sulla piattaforma Meb di Volkswagen a Colonia entro la fine dell’anno.

Il marchio, intanto, sta valutando la possibilità di portare una piattaforma Ford nel suo stabilimento di Valencia, dove sorgeranno le auto elettriche basata su una nuova architettura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .