Skin
Mark Zuckerberg Meta - essilorluxottica
Money

Otto ore di sonno e niente riunioni consecutive: come Mark Zuckerberg organizza le sue giornate

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Per anni, Mark Zuckerberg è stato considerato uno dei leader più rivoluzionari della Silicon Valley. Il tutto avveniva mentre Facebook affrontava critiche da parte dei legislatori e dell’opinione pubblica per presunte minacce alla democrazia nonostante l’azienda stesse crescendo in modo incessante. Zuckerberg, che compirà 40 anni l’anno prossimo, ha poi iniziato una trasformazione in uno dei “saggi” del settore tecnologico, specialmente da quando fa da contraltare a Elon Musk e al suo caos.

Chi è questo nuovo Zuckerberg adulto e come si traduce nella vita di tutti i giorni? Per cominciare, lui dorme circa otto ore a notte. Evita anche le riunioni consecutive, destinando almeno un’ora per elaborare e seguire successivamente le discussioni con le persone.

In un’intervista approfondita con Forbes, Zuckerberg ha parlato di diversi altri argomenti, tra cui la sua nuova ossessione per le arti marziali miste, le canzoni di Taylor Swift cantate con le sue figlie e le esperienze in elicottero per recarsi al lavoro.

LEGGI ANCHE: Zuckerberg frena sulla sfida con Musk: “Non fa sul serio, è ora di lasciar perdere”

Ecco alcuni dei dettagli più interessanti della conversazione.

Sulla crescita aziendale:

“Una filosofia che ho sempre avuto è: ‘Ciò che determina il tuo destino non sono i competitor, ma come fai le cose’. E penso che la maggior parte delle aziende probabilmente si concentri troppo sui concorrenti e forse persino troppo sulle idee. E penso che alla fine, gran parte di ciò che rende grandi le aziende è la capacità di realizzare progetti incessantemente ed efficientemente e farlo rigorosamente e migliorare sempre di più.”

Sulla paternità:

Come dice la moglie pediatra di Zuckerberg, Priscilla Chan, Zuckerberg ha una routine speciale che segue ogni sera per mettere a letto le sue figlie. Per prima cosa, fa qualcosa che loro amano davvero. “Recentemente ha imparato ogni testo delle canzoni di Taylor Swift”, dice Chan. (Sono andati in famiglia a vedere Swift in concerto a luglio, cosa che, ovviamente, Zuckerberg ha condiviso su Instagram). Le sue due figlie più grandi leggono da sole. “In questo momento Max sta leggendo Harry Potter, che è un po’ spaventoso… quindi a volte glielo leggo io”, dice Zuckerberg. E poi, dice Chan, “Racconta loro che le tre cose più importanti nella vita sono la salute, la famiglia e gli amici. E poi canta loro, penso che sia la versione di Debbie Friedman di Mi Shebeirach“, una preghiera ebraica per la guarigione. L’unica volta che Chan mette le ragazze a letto è quando c’è una riunione del consiglio di amministrazione o quando lui è in viaggio. Le cene di lavoro per suo marito avvengono dopo l’orario di lettura delle ragazze.

Su jiujitsu e arti marziali miste:

La sua ultima passione, acquisita durante la pandemia, è quella legata al jiujitsu e alle arti marziali miste (Mma). Sul suo account Instagram a luglio, Zuckerberg ha condiviso foto a petto nudo di sé e dei suoi compagni di allenamento di MMA a Lake Tahoe, e un altro set quando il suo allenatore gli ha conferito una cintura blu in jiujitsu. E all’inizio di settembre, ha pubblicato un video dei suoi amici che combattono in Mma su una piattaforma galleggiante sul lago Tahoe. Si entusiasma quando parla dello sport e tira fuori il suo telefono per condividere altre foto da una recente sessione di Mma.

“La mia routine fisica al mattino è davvero utile per resettarmi. Cerco di fare qualcosa in cui non devo pensare troppo”, spiega, ed è per questo che è passato dalla corsa alle arti marziali. “La cosa che hanno in comune con il mio lavoro è che devi davvero concentrarti su ciò che stai facendo, altrimenti verrai colpito in faccia.” E come ha detto ai suoi follower su Threads riguardo al jiujitsu: “Amo davvero questo sport. È così primitivo e mi permette di mettere in mostra il mio vero io competitivo.”

Da anni, Zuckerberg si è pubblicamente imposto sfide annuali: imparare il cinese, visitare città in tutti gli Stati Uniti, mangiare solo carne che si è “procurato” lui stesso. La sua nuova sfida: “Voglio fare una competizione di Mma o combattere in modo ufficiale l’anno prossimo”. Chi sarebbe il suo avversario? “Probabilmente lo farò con qualcuno che prende lo sport molto seriamente e lo fa in modo competitivo o come professionista.”

Sulla sua giornata tipo:

“Non resto sveglio fino a tarda notte… mi sveglio e ci sono un sacco di mail. Di solito, le persone non mi mandano mail su cose che vanno bene. È un insieme molto diversificato di cose che stanno andando male in tutta l’azienda”.

“Rispondo a un sacco di mail al mattino e ho molto tempo per farlo. Ma poi voglio essere in grado di presentarmi al lavoro e andare oltre”. Quindi fa una pausa per fare esercizio (spesso jiujitsu o Mma, come detto sopra). “Cerco di allenarmi sei o sette giorni a settimana.”

Zuckerberg dice di dormire otto ore a notte. Usa un anello Oura, che “ti dice il livello di sonno profondo e il battito cardiaco quando stai dormendo”.

Sulle riunioni:

“In realtà mi piace cercare di avere delle regola… per ogni ora di riunione che ho, il team invia in anticipo le letture preliminari. Voglio avere almeno un’ora per leggere i materiali e rifletterci sopra. E poi voglio avere almeno un’ora per fare il follow-up con diverse persone dopo la riunione”.

Su cosa ha imparato dopo quasi 20 anni da ceo di Facebook e Meta:

“Sapevo così poco quando ho iniziato… Direi che ho imparato molto sulla gestione e sulla leadership. Penso che probabilmente la cosa più importante sia che sento di aver imparato come esprimere le cose che sono importanti per me in modo che possano tradursi in un modo comprensibile per l’azienda”.

Sulla passione per il volo:

Zuckerberg è volato dalla sua casa a Lake Tahoe agli uffici di Meta a Menlo Park per parlare con Forbes. “Normalmente sarei venuto in elicottero. Mi piace volare”, dice. Ma venti di cento miglia all’ora nelle montagne vicino a Tahoe hanno sconvolto quel piano. “In realtà si può fare”, dice Zuckerberg riguardo al volare con venti così forti. “È solo scomodo.”

Dice di aver iniziato a imparare a pilotare un elicottero un paio d’anni fa e ora vola con un copilota. La FAA lo elenca come detentore di una licenza per studenti.

Sulle grandi scommesse:

“Penso che nel tempo ciò che conta è semplicemente fare molte grandi scommesse e essere in grado di vincerne abbastanza. E penso che ci siano davvero pochi posti nel mondo dove puoi fare scommesse a lungo termine come le abbiamo fatte noi”.

Sulla gestione:

“In realtà penso che quando gestisci qualcosa, dovresti essere coinvolto nei dettagli il più possibile. Ovviamente, ci sono molte più cose di cui non ho tempo di occuparmi. Ma cerco di essere coinvolto nei dettagli di quante più cose possibile.”

Su Threads:

“Sono ottimista. Abbiamo visto una crescita senza precedenti fin dall’inizio e, cosa più importante, stiamo vedendo più persone tornare quotidianamente di quanto avessi previsto. Ora ci concentriamo sulla retention e sul miglioramento delle basi. Dopo di che, ci concentreremo sulla crescita della community. Abbiamo seguito questa strategia molte volte prima, con Facebook, Instagram, WhatsApp, Stories, Reels e altro ancora.E questo è un inizio superioriealle nostre aspettative, quindi sono davvero felice del percorso che stiamo seguendo”.

Sull’IA e sui prodotti di Facebook:

“L’IA si estenderà a tutto. I personaggi avranno profili Instagram e Facebook. E potrai parlarci su WhatsApp, Messenger e Instagram”.

Su una possibile lotta con Elon Musk:

“Non penso che accadrà”.

Sulla pensione:

“Penso che gestirò Meta per ancora molto tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .