Microsoft

Microsoft
Share

Microsoft è a zero emissioni di carbonio in tutto il mondo dal 2012 e si impegna a essere carbon negative entro il 2030 e a rimuovere dall’ambiente, entro il 2050, tutto il carbonio emesso dall’azienda, in modo diretto o a causa dei consumi elettrici, a partire dal momento della sua fondazione nel 1975. Obiettivo di Microsoft è promuovere lo sviluppo sostenibile a livello globale attraverso pratiche commerciali sostenibili e nuove tecnologie, che possano guidare un impatto positivo sul business e sulla società. L’azienda crede nella responsabilità condivisa con il settore privato, pubblico e civile come motore per accelerare il progresso e lo sviluppo sostenibile. Microsoft ha presentato un piano quinquennale di investimenti per l’Italia del valore di 1,5 miliardi di dollari denominato Ambizione Italia #DigitalRestart, confermando il proprio impegno a supportare l’innovazione e la crescita. Come parte integrante del programma #DigitalRestart, Microsoft Italia insieme ad altre realtà del Paese ha lanciato l’Alleanza per la Sostenibilità, iniziativa che si traduce in una collaborazione strategica con aziende, mondo accademico e startup per sviluppare, attraverso modalità di open innovation, nuove progettualità in grado di far fronte alle sfide climatiche e ambientali più urgenti e di diffondere una nuova cultura green, facendo leva sui trend tecnologici.

Silvia Candiani di Microsoft tra le 100 eccellenze Forbes nella CSR
Personaggi ed interpreti

“La nostra missione in Microsoft è quella di aiutare persone e organizzazioni a esprimere il proprio potenziale attraverso la tecnologia”, dice Silvia Candiani, amministratore delegato Microsoft Italia. “Siamo convinti che il digitale possa davvero aiutare ad amplificare le capacità umane e a risolvere le sfide dell’umanità. Lavoriamo quindi da un lato per sostenere le aziende, le istituzioni e la Pa nei loro percorsi di trasformazione digitale dall’altro ci impegniamo per contribuire a promuovere una cultura digitale tra le persone e aiutarle a coglierne le opportunità. L’intero business di Microsoft è pertanto guidato da sempre da un approccio etico e responsabile che ruota attorno all’accessibilità, la sostenibilità ambientale, le competenze digitali, il supporto alle ong e l’attenzione verso privacy e sicurezza. Il progetto #DigitalRestart va proprio in questa direzione: un piano di investimenti per un futuro più digitale e sostenibile per aiutare la ripresa e la crescita dell’Italia”.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo