Nordea Asset Management

Share

La sostenibilità parte integrante della strategia aziendale di Nordea Asset Management, che si manifesta con obiettivi misurabili, saldi principi di governance e un’ampia offerta in questo ambito. Nordea ha siglato e aderito già nel 2007 ai Principle for responsible invesments e si impegna a integrare i fattori Esg (ambiente, sociale e governance) nell’analisi degli investimenti e nei processi decisionali, anche tramite azionariato attivo e dialogo diretto con le società in cui ha investito. Tutti i fondi sono gestiti secondo questa policy e le soluzioni di investimento responsabile coprono attualmente oltre il 60% del valore di mercato totale. L’obiettivo di lungo termine – sostenuto da una serie di obiettivi a medio e breve termine – raggiungere entro il 2050 emissioni nette pari a zero per le operazioni e gli investimenti di Nordea Asset Management. Questi obiettivi riflettono l’ambizione di costruire una maggiore resilienza climatica e abbracciare le opportunità offerte dalla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

CONTATTI

Contatti: Tel. +352 2786 5100
Email: [email protected]m

OBIETTIVI
Obiettivo 5
Obiettivo 6
Obiettivo 13
Obiettivo 14
Obiettivo 15
Obiettivo 16
Personaggi ed interpreti

Eric Pedersen responsabile degli investimenti responsabili di Nordea Asset Management. Fa parte del comitato danese per la Corporate Governance ed è stato membro del Finance Denmark Forum for sustainable finance. Ha conseguito un master in economia presso l’Università di Copenhagen. In Nordea ha ricoperto diversi ruoli, tra cui head of product development, head of strategy per la divisione Asset management and life, branch manager di Nordea Bank a Singapore e deputy ceo di Nordea Funds.

Il punto forte

Nordea ritiene la costruzione di nuove centrali a carbone non coerente rispetto all’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C. Da qui parte l’impegno per convincere i proprietari, i finanziatori e i costruttori della nuova centrale a carbone, Vung Ang 2 (una grande centrale termica in Vietnam), a ritirare il progetto ed evitare il coinvolgimento in altri progetti a carbone. In risposta all’impegno su questo caso, molte aziende hanno scelto di abbandonare l’utilizzo del carbone. Il caso ha contribuito all’adozione di obiettivi climatici da parte di alcuni governi asiatici.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo