The Blonde Salad

Share

Un’intuizione di successo che si trasforma in business con numeri importanti nel giro di pochi anni. Questa è la storia di The Blonde Salad, fondato dalla influencer Chiara Ferragni nel 2009 (insie-me a Riccardo Pozzoli) come blog di moda con l’idea di sfruttare, in un primo momento, la notorietà della Ferragni.
Il passo verso il successo è stato brevissimo, da punto di riferimento per le tendenze di moda a contenuti legati ai viaggi, al lifestyle e al beauty. Il business è diventato ben presto sostenibile e i nume-ri sono cresciuti: oggi The Blonde Salad ospita oltre 40 marchi di moda che si possono acquistare, una linea di accessori e abbiglia-mento firmate Chiara Ferragni e impiega un team di 25 persone, oltre a una talent agency.
Il tutto si poggia sull’impero social della Ferragni che ha la bellezza di 24 milioni di follower su Instagram risultato quello con il più alto valore di mercato in Italia secondo la Instagram rich list 2020.
Il successo di The Blonde Salad è diventato perfino un caso studiato ad Harvard e nel 2016 Forbes l’ha inserita nei trenta under 30 più influenti al mondo.

CONTATTI

Piazza Cavour 3 - Milano
Email: [email protected]

Personaggi ed interpreti

La galassia di aziende che gravitano intorno a Chiara Ferragni e alla sua immagine sono tre: Serendipity, Sisterhood e Tbs Crew – la cassaforte che gestisce il marchio The blonde salad, quello che ha lanciato l’influencer agli esordi. Proprio su Tbs Crew ne è diventata presidente e amministratore delegato nel 2021 acquistando il 45% che gli mancava e diventandone proprietaria al 100%. Tbs Crerw Srl, stando ai bilanci del 2019, ha fruttato più di 450mila euro. I ricavi, nel complesso, sono aumentati: da 5,7 milioni a 6,4 milioni di euro. L’utile ammontava a 627mila euro nel 2019, contro i 189mila euro del 2018.

Il punto forte

Il business di The Blonde Salad si poggia sulla promozione dei 40 marchi che vende attraverso gli articoli, promozionali, di Chiara Ferragni. Tuttavia a essere in cima alla catena c’è proprio l’immagine della Ferragni, tutto ciò è stato possibile grazie al fatto che lei era ed è ancora oggi l’influencer italiana con i numeri maggiori, parliamo di 24 milioni di follower, e che ha rivoluzionato il modo di intendere e comunicare la moda modificando - e condividendo - col passare degli anni il suo outfit. È quindi in sostanza lei, il suo modo di essere e di comunicare, il valore aggiunto che ha permesso a The Blonde Salad il salto triplo.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo