Seguici su
Tecnologia 2 Settembre, 2019 @ 11:30

Come Generali sta rivoluzionando i servizi assicurativi con i Big Data

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

Articolo apparso sul numero di agosto di Forbes

Come l’energia è la base della vita stessa e le idee la fonte dell’innovazione, così l’innovazione è la scintilla vitale di tutti i cambiamenti, i miglioramenti e il progresso umano”. Parole di Theodore Levitt, economista americano, che spiegano con indubbia efficacia il valore intrinseco dell’atto innovativo. Innovare però significa anche, come ricorda un altro economista, l’austriaco Joseph Alois Schumpeter,  “fare le cose che si sono sempre fatte, ma in modo nuovo. Questa è innovazione”.

Francesco Bardelli di Generali Italia

Dalla combinazione di questi due punti di vista, non può che nascere un processo virtuoso di crescita capace di dialogare efficacemente con un contesto di mercato caratterizzato da esigenze del consumatore in continua evoluzione. Lo sa bene Generali Italia, realtà che ha intrapreso un importante percorso di sviluppo, con l’obiettivo di avere un ruolo sempre più attivo nel migliorare la vita delle persone e diventare “partner di vita” del cliente nella sua quotidianità: questo attraverso più servizi, prevenzione e tecnologia. “In Generali stiamo ridisegnando il modo di fare assicurazione e di offrire servizi ai clienti: oltre a protezione e sicurezza intendiamo offrire loro più servizi di prevenzione e assistenza, e insieme alla rete distributiva, una nuova modalità di interazione basata su immediatezza e semplicità. Partendo dalla nostra expertise negli advanced analytics (analisi predittiva di dati ndr) e nella connected insurance, (soluzioni assicurative basate sui big data ndr) testimoniata dalla recente nascita della società Generali Jeniot, vogliamo accelerare ulteriormente nello sviluppo di servizi innovativi e nella costruzione di nuovi ecosistemi”, spiega Francesco Bardelli, ceo di Generali Jeniot e chief business transformation officer di Generali Italia. È su questo fil rouge che si colloca il recente accordo strategico sottoscritto con Google, un progetto basato sul cloud per lo sviluppo di prodotti e servizi personalizzati, l’evoluzione della tecnologia digitale a supporto delle reti e la trasformazione del modello di interazione con il cliente. Per rispondere a questi obiettivi e accelerare sul percorso di costante innovazione, all’interno dell’Innovation Park di Mogliano Veneto, quartier generale del gruppo, aprirà un laboratorio in cui personale qualificato di Google affiancherà gli esperti di Generali Italia nell’ideazione e industrializzazione di prodotti e servizi innovativi.

“Quella con Google”, racconta Bardelli a Forbes, “è una delle recenti partnership che Generali Italia ha sviluppato con player non assicurativi e con startup. Stiamo parlando di servizi innovativi nell’ambito dell’Internet of Things e della connected insurance, legati alla mobilità urbana, alla casa intelligente, alla salute e al mondo del lavoro connesso, che recentemente ci hanno visto lavorare anche con altre realtà come DriveNow e Fca. L’ambizione è di diventare il partner di riferimento nei principali ecosistemi che si stanno formando”. Ma se l’innovazione fa della tecnologia un proprio mezzo di trasmissione essenziale, è anche vero che interpretare il futuro significa non perdere di vista il vero motore del progresso, che rimane e rimarrà il fattore umano, come sottolinea Bardelli. “Gli agenti saranno al centro della nostra strategia anche all’interno di questo ecosistema. Rappresentano l’elemento chiave odierno per la diffusione dei nuovi prodotti e servizi e sono il perno sempre più rilevante di una consulenza di valore al cliente per l’accesso a servizi ad alto livello di personalizzazione”.

Tecnologia 20 Giugno, 2019 @ 10:43

Generali Italia e Google insieme per il cloud

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Getty Images)

Generali Italia e Google hanno annunciato una partnership strategica basata sul cloud per lo sviluppo di prodotti e servizi personalizzati, l’evoluzione della tecnologia digitale a supporto delle reti e la trasformazione del modello di interazione con il cliente per garantire eccellenza e qualità del servizio. L’accordo, che fa leva sulla tecnologia innovativa e i servizi avanzati del cloud di Google, prevede tre aree di intervento prioritarie:

1. Nuove soluzioni e servizi digitali personalizzati e connessi per la mobilità. Proprio dall’Italia, infatti, prenderà il via la piattaforma paneuropea del Gruppo Generali, per la gestione dei servizi di mobilità connessi, che fa leva sulla forte expertise di Generali Italia maturata nell’ambito dell’Internet of Things.

2. Strumenti innovativi e capacità avanzate per personalizzare l’offerta sia verso il retail sia verso il corporate e per supportare l’evoluzione del rapporto tra cliente e agente.

3. Miglior servizio al cliente, ad esempio con la gestione dei processi sempre più rapida e accurata grazie all’uso del machine learning reso disponibile dalle piattaforme di Google Cloud.

Per rispondere a questi obiettivi e accelerare sul percorso di costante innovazione, all’interno dell’Innovation Park di Mogliano Veneto aprirà un laboratorio in cui personale qualificato di Google, riconosciuto come uno dei leader globali nella fornitura di servizi cloud sicuri, aperti, intelligenti e trasformativi, affiancherà gli esperti di Generali Italia nell’ideazione e industrializzazione di prodotti e servizi innovativi.

LEGGI ANCHE: “Alla scoperta della nuvola di Google”

“Generali è all’avanguardia nella trasformazione del settore assicurativo in Italia e in Europa e siamo orgogliosi di essere parte di questo percorso”, ha commentato Thomas Kurian, ceo di Google Cloud. “Lavorando insieme per risolvere problemi di business utilizzando gli strumenti di collaborazione intelligente e le funzionalità all’avanguardia del machine learning di Google, stiamo aiutando Generali a velocizzare lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi e a migliorare le relazioni con i clienti.”

La partnership prevede anche un intenso programma di formazione sulle nuove tecnologie e competenze del futuro, come intelligenza artificiale e machine learning, accelerando così il percorso di cultura del cambiamento intrapreso da Generali Italia. Nel prossimo triennio, la compagnia prevede l’aumento del 30% in formazione su questi ambiti.

“Con questa partnership acceleriamo sul nostro piano strategico per essere Partner di Vita delle persone nei momenti rilevanti: famiglia, benessere, lavoro e mobilità”, ha aggiunto Marco Sesana, Generali Country Manager Italy & Global Business Lines. “Insieme a Google, unendo le reciproche competenze, svilupperemo soluzioni assicurative con servizi innovativi e tecnologicamente avanzati. Vogliamo così rendere eccellente e personalizzata l’esperienza dei nostri clienti retail e corporate delle Global Business Lines”.