Seguici su
Lifestyle 7 Novembre, 2020 @ 11:00

Alibaba, Richemont e Artemis investono in Farfetch per farla diventare meta del lusso digitale in Cina

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Leggi di più dell'autore
chiudi
persona vetro giacca
José Neves, miliardario portoghese, è il fondatore di Farfetch.

In che modo Farfetch diventerà la nuova meta del lusso digitale in Cina? La nuova partnership strategica tra Alibaba, Richemont e Artemis (holding della famiglia Pinault che controlla Kering) potrebbe sicuramente aiutare. L’accordo tra i colossi ha infatti l’obiettivo di fornire ai marchi del lusso un migliore accesso al mercato cinese e accelerare a livello globale la digitalizzazione del settore. E tutto questo sfruttando naturalmente le rispettive competenze e arrivare alla tanto agognata integrazione di digitale e fisico.

Come si apprende da una nota ufficiale, l’e-commerce di José Neves lancerà canali di shopping di lusso sulle piattaforme di Alibaba, Tmall Luxury Pavilion e Luxury Soho, la principale destinazione cinese di outlet di lusso di Tmall, così come il mercato transfrontaliero di Alibaba Tmall Global. I nuovi canali espanderanno quindi la portata della piattaforma di Farfetch ai 757 milioni di consumatori di Alibaba, offrendo ai marchi di lusso una soluzione multimarca attraverso un’unica integrazione con Farfetch. Un’opportunità unica per le maison di aumentare la portata del loro brand.

Alibaba e Richemont investiranno 600 milioni di dollari (300 ciascuno) in note convertibili private emesse da Farfetch Limited. Le due aziende investiranno invece 500 milioni (250 ciascuno) in Farfetch China, acquisendo una partecipazione complessiva del 25% in una nuova joint venture, Luxury New Retail, che includerà le operazioni di Farfetch nella terra del dragone. Inoltre, esploreranno ulteriori opportunità di lavorare a stretto contatto con Farfetch per fornire servizi ai marchi di lusso. Gli investimenti in Farfetch China e la costituzione della joint venture dovrebbero essere completati durante la prima metà dell’anno solare 2021.

Al centro di Luxury New Retail ci saranno strategie di distribuzione sia monomarca sia multimarca inclusi siti web e app di e-commerce completamente connessi, tecnologia di vendita al dettaglio omnicanale e accesso ai mercati Farfetch e Tmall Luxury Pavilion tramite un’unica integrazione. “Questo annuncio è un passo importante nella nostra missione di collegare i curatori, i creatori e i consumatori dell’industria della moda”, ha detto José Neves, aiutato nell’operazione come financial adviser da Allen & Company. “L’investimento di 1,15 miliardi di dollari in Farfetch da parte di Alibaba, Richemont e Artemis è una forte conferma della nostra posizione di piattaforma globale per il lusso. L’iniziativa Luxury New Retail esplorerà i modi in cui possiamo aiutare il settore ad andare avanti e prosperare nel mondo post-Covid”.

Nel frattempo, Alibaba e Richemont hanno concordato di acquistare 300 milioni di titoli senior convertibili con scadenza 2030 emessi da Farfetch Limited per un ricavo lordo totale di 600 milioni. Il capitale aggiuntivo sosterrà la strategia a lungo termine di Farfetch di fornire una piattaforma tecnologica globale per l’industria del lusso. Il potenziale di crescita dell’e-commerce di lusso non è mai stato così promettente e l’importanza della Cina per l’industria sta diventando ogni giorno più evidente. Grazie alla visione di José Neves, negli ultimi anni Farfetch ha svolto un ruolo importante nel migliorare l’esperienza omnicanale per i clienti luxury”, ha aggiunto François-Henri Pinault, presidente di Artemis, azionista di controllo del gruppo Kering, che possiede anche una serie di aziende prestigiose come la casa d’aste Christie’s e i vigneti di Chateau Latour.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!