Dagli stecchi Rocher ai ghiaccioli: Ferrero si lancia nel mercato dei gelati

Share

Dall’idea alla conferma: il gruppo Ferrero entra ufficialmente nel mercato dei gelati confezionati. E lo fa con gli stecchi, con Ferrero Rocher (nella versione Classic e Dark) e con Raffaello, e i ghiaccioli con Estathé nei gusti limone e pesca. Cinque ricette di tre prodotti di punta che arriveranno in tutti i canali di distribuzione già nel mese di aprile e che punteranno a conquistare un’importante fetta del mercato dei gelati confezionati che, solo in Italia, vale complessivamente 1,9 miliardi di euro.

“L’obiettivo è diventare un attore importante nel mondo dei gelati confezionati della GDO, segmento della distribuzione all’interno del quale lo stesso è il terzo per dimensione nella categoria del  dolciario confezionato”, evidenzia in una nota ufficiale la stessa azienda d’Alba, che sottolinea: “Nella GDO viene distribuito, inoltre, il 60% del totale dei gelati confezionati venduti in Italia, pari ad un valore di 1,23 miliardi di euro. L’offerta di gelati confezionati nella  distribuzione moderna è composta da diverse tipologie di prodotto: vaschette, barattolini, coni,  stecchi, biscotti, ghiaccioli e altro”.

Ferrero Estathé gelato
courtesy Ferrero

LEGGI ANCHE: “Giovanni Ferrero nella top ten dei più ricchi d’Europa”

Ferrero entra nel mondo dei gelati confezionati: prima gli stecchi

Come annunciato già a febbraio da Jean-Baptiste Santoul, amministratore delegato della controllata francese di Ferrero, l’ingresso nel mondo dei gelati confezionati per Ferrero partirà dal lancio internazionale degli stecchi, che saranno presenti in Germania, Austria e Spagna, oltre che Italia e Francia. “La scelta di iniziare proprio da Ferrero Rocher e Raffaello non è casuale, ma è dovuta alla riconosciuta eccellenza di Ferrero in quella che viene chiamata la ‘categoria praline’ ed è perciò naturale che la prima produzione di gelati del gruppo sia stata realizzata con il dna delle sue specialità: Ferrero Rocher e Raffaello, che fanno così il loro ingresso nella sotto categoria degli stecchi che vale il 18% del mercato dei gelati”.

Riguardo Ferrero Rocher, si tratta di un gelato alla nocciola, racchiuso in una copertura di granella di nocciole tostate e cioccolato al latte o fondente (a seconda della versione), mentre per lo stecco Raffaello un gelato al cocco con una copertura croccante al gusto dell’omonima specialità nelle praline, ricoperto di scaglie di cocco e mandorle. 

Vista l’acquisizione nel 2019 di Ice Cream Factory Comaker (ICFC), una società spagnola leader a livello globale e specializzata nello sviluppo e nella produzione di prodotti per  gelateria, i gelati Ferrero (compresi anche i ghiaccioli Estathé) saranno prodotti nello stabilimento di Alzira, in Spagna (in  provincia di Valencia).