Polestar punta all’espansione globale: 100 punti vendita in tutto il mondo entro la fine dell’anno

Share

Polestar raddoppierà la propria presenza globale da 9 a 18 mercati entro la fine del 2021. Apriranno infatti nuovi punti vendita che raggiungeranno le 100 sedi operative in tutto il mondo. Tra questi anche alcuni pop-up shop temporanei.

La crescita proseguirà anche nel 2022, supportata dalla significativa espansione dei punti di servizio. Ai Polestar Spaces, tipicamente rappresentati da location nel centro delle città, Polestar affiancherà un nuovo concept di showroom, noto come Polestar Destinations. Entrambi offriranno lo stesso approccio esperienziale ai clienti per una full immersion nel “mondo” Polestar e per effettuare test drive. 

L’idea di Polestar Space cerca di superare il concetto di concessionario. Si tratta quasi di una galleria dove è possibile conoscere il marchio sia fisicamente che in maniera digitale, lasciando da parte l’obbligo o la pressione dell’acquisto. Senza personale di vendita o vendite su commissione, gli “specialisti di prodotto” di Polestar chattano con i visitatori, che possono anche configurare il loro veicolo utilizzando un tablet, salvare il loro ordine e infine completare l’acquisto sul sito web Polestar a casa.

Le nuove Polestar Destinations saranno situate in ambiti extraurbani, con spazi maggiori e di più facile accesso rispetto ai centri cittadini. Qui verranno anche effettuate le consegne ai clienti. “Ci espanderemo sia nei mercati in cui siamo già presenti, sia in nuovi mercati, in tempi estremamente rapidi” ha dichiarato il ceo di Polestar, Thomas Ingenlath. “Miriamo ad espanderci ad un ritmo simile, in termini di nuovi mercati, anche nel 2022. Questa crescita, combinata con nuovi concetti di vendita, sosterrà il nostro obiettivo di superare le previsioni di vendita”.

Il modello di vendita online di Polestar consente ai clienti di esplorare, configurare e acquistare un’auto quando e dove vogliono, senza bisogno di visitare uno spazio fisico. Tuttavia il marchio riconosce l’importanza di dare un’occhiata più da vicino e provare su strada l’auto. A tal fine, entro la fine del 2021 saranno operative circa 60 postazioni di test drive aggiuntive per fornire ulteriore accesso ai veicoli. Nel frattempo anche i centri di consegna si espanderanno rapidamente per assicurare che l’offerta possa soddisfare senza problemi la domanda.

Dopo l’acquisto, il collegamento fisico del cliente al brand prosegue nella fase di assistenza e manutenzione. Attualmente sono oltre 650 i punti di assistenza Polestar nei diversi mercati: l’ambizione è superare i 780 entro la fine del 2021.