Il finale d’anno rende Jeff Bezos un po’ più povero: Arnault lo supera nella classifica dei più ricchi

Jeff Bezos
Bezos all’Economic Club Of New York (Drew Angerer/Getty Images)
Share

Al traguardo di fine 2021, la classifica dei miliardari di Forbes vede un nuovo avvicendamento nelle primissime posizioni. Infatti, se Elon Musk rimane saldamente al comando, forte di un patrimonio di quasi 275 miliardi di dollari, in seconda posizione sale Bernard Arnault, a quota 199,4 miliardi, che stacca Jeff Bezos. Il fondatore di Amazon – a lungo in vetta alla classifica delle persone più ricche del pianeta – ora staziona a 194,5 miliardi, ed è sceso al terzo posto al termine di un anno in cui ha lasciato la guida della sua creatura per concentrarsi su Blue Origin.

Musk, il più ricco che Forbes abbia mai tracciato

La lotta alle prime posizioni è stata molto accesa nell’ultimo anno, con Musk (ceo di Tesla), Arnault (patron del conglomerato del lusso Lvmh) e Bezos ad avvicendarsi sui gradini del podio. In verità, tutti e tre nell’ultimo anno solare sono diventati più ricchi (e neanche di poco). Nonostante questo, la ricchezza di Musk e Arnault è cresciuta molto più di quella di Bezos. In particolare, Musk è passato dai 151 miliardi di aprile 2021 ai 274,7 del 30 dicembre (un balzo da oltre 120 miliardi). L’andamento brillante in borsa, spinto dal boom dell’elettrico, ha reso Musk non solo il più ricco, ma probabilmente anche la persona più ricca che abbia mai camminato sul pianeta. Di certo, è più ricco di qualsiasi miliardario che Forbes abbia mai tracciato. 

La ripresa del lusso fa la fortuna di Bernard Arnault

Un altro grande protagonista di quest’anno è stato sicuramente Arnault, che da aprile 2021 ha visto crescere la sua ricchezza di altri 50 miliardi. A spingere la fortuna del magnate francese è stata la ripresa dei consumi e del mercato del lusso, con il suo conglomerato Lvmh (Louis Vuitton Moët Hennessy) che ha visto lievitare il valore delle sue azioni da inizio anno di oltre il 40%. Nel 2021 l’imprenditore ha chiuso la tormentata acquisizione di Tiffany&Co, ha ceduto le sue quote in Carrefour e ha fatto numerosi altri investimenti nel mondo del lusso e affini (per esempio, salendo al 10% del gruppo Tod’s di Della Valle o acquistando la quota di maggioranza di Etro). A lui va anche il merito di aver rotto, seppur per un breve periodo, la totale egemonia degli americani in vetta alla classifica delle persone più ricche del pianeta.

Il finale d’anno rende Jeff Bezos un po’ più povero

Nell’anno che si sta per concludere, Bezos è stato il miliardario rimasto per più tempo in vetta alla classifica. Il 2021 è stato anche l’anno in cui ha lasciato il timone di Amazon ad Andy Jassy e in cui è volato nello spazio con il primo equipaggio di civili lo scorso luglio con la sua Blue Origin. Rispetto ad aprile 2021 la sua ricchezza è superiore di 17,5 miliardi, ma è calata di 6,5 miliardi rispetto al picco di ottobre 2021 in occasione della Forbes 400. Bezos nel corso dell’anno ha venduto azioni di Amazon per 2,5 miliardi di dollari per finanziare lo sviluppo di Blue Origin, ormai sua preoccupazione principale. E ha dovuto fare i conti con una trimestrale deludente, che ha zavorrato il titolo di Amazon (comunque cresciuto dall’inizio dell’anno quasi del 6%).

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.