Kuiri

Share

Kuiri è il primo co-working della ristorazione italiano. Un innovativo sevizio di kitchen sharing che dà la possibilità di aprire la propria attività di food delivery in un mese, con un investimento iniziale ridotto, condividendo gli spazi con altri brand e affidandosi a un network di professionisti che offrono una consulenza a tutto tondo. Attivo da febbraio 2021, Kuiri (in esperanto significa “cucinare”) propone un modello di business strategico, in un momento in cui la ristorazione a domicilio sta registrando una crescita esponenziale. Oltre agli spazi in condivisione, attrezzati con le migliori cucine professionali e personalizzabili in base alle proprie esigenze, il servizio prevede un sistema operativo 2.0 basato sulle più avanzate tecnologie – dalla fiscalità alla gestione degli ordini, dal marketing al packaging – con l’obiettivo di ottimizzare ogni aspetto del business. A differenza delle dark kitchen tradizionali, Kuiri offre a ciascun ristorante virtuale una cucina a vista dotata di insegna e vetrina e di una finestra dedicata al servizio da asporto. Presente a Milano con tre location (via California, via Melchiorre Gioia e piazza Carlo Erba), la start-up punta ad aprire, nell’arco di 24 mesi, fino a 60 “smart kitchen” su tutto il territorio italiano.

SITO WEB
https://kuiri.it
CONTATTI

Via Plinio, 64 (Piazza Carlo Erba) - Milano
Via California, 15 - Milano
Via Melchiorre Gioia, 53 - Milano
Telefono: 02 84565081
email: [email protected] - [email protected]

Personaggi ed interpreti

Kuiri Megamix è la nuova app proprietaria di food delivery gestita da Kuiri (nella foto il ceo Paolo Colapietro), che permette di ordinare dai ristoranti che condividono gli spazi della smart kitchen con un’unica transazione e un’unica consegna. Questo servizio rappresenta un vantaggio non solo per i clienti, ma anche per i brand di ristorazione. Si tratta infatti di un’app che può incrementare il volume degli ordini dei ristoranti-partner attraverso il pick-up, il delivery e gli acquisti in cassa che vengono ulteriormente semplificati, in quanto viene offerta la possibilità di ordinare da più insegne con un’unica transazione.

Il punto forte

Kuiri punta a diventare un franchising alimentato da imprenditori che vorranno riconvertire non solo ristoranti ma anche palestre, garage o locali inutilizzati in cucine in condivisione, contribuendo così alla riqualificazione di spazi vuoti o abbandonati. I laboratori Kuiri si trovano nei quartieri più vivaci della città, ognuno con un bacino di utenti e con caratteristiche differenti, potendo così sfruttare la domanda elevata e il traffico pedonale intenso.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo