Pascol

Share

Un e-commerce di carne fresca di bovino proveniente da allevatori italiani che aderiscono a un rigido disciplinare, con consegna refrigerata a domicilio in tutta Italia. Startup food-tech nata nel 2019, Pascol nasce da un’idea di Federico Romeri (25 anni) e Nicolò Lenoci (26 anni), ventenni ambiziosi con in tasca una laurea di Management per l’impresa e l’obiettivo di offrire prodotti di alta qualità, ben differenti dalle produzioni intensive-industriali, senza ricorso ad additivi chimici per la conservazione o coloranti. Non solo eccellenti tagli di carne, anche bresaole e slinzeghe artigianali dall’Officina Gastronomia Ma! di Madesimo dello chef stellato Stefano Masanti, oltre che ragù pronto in vasetto. Tutti gli allevatori Pascol aderiscono a rigidi disciplinari, a garanzia della massima genuinità delle carni prodotte: gli allevamenti sono estensivi o semi-estensivi con ricorso a pascoli o all’alpeggio, scelta a impatto positivo anche per l’ambiente.Il benessere animale dev’essere garantito anche in stalla.

CONTATTI

Galleria Campello 22, Sondrio
www.pascol.it

In primo piano

Un team di otto persone, tra cui cinque laureati, e un’età media di 25 anni. La startup ha effettuato due round di aumento di capitale nel primo anno di vita, raccogliendo 310mila euro da investitori privati, tra cui un professore dell’Università Cattolica di Milano con cui Federico Romeri ha svolto la tesi di laurea magistrale.

Il punto forte

Pascol remunera adeguatamente tutti gli attori della filiera, a partire dai piccoli allevatori, per il fondamentale lavoro svolto. Per ogni acquisto di carne è inoltre possibile conoscere la provenienza e ottenere informazioni dettagliate in termini di tracciabilità. Tutte le informazioni saranno certificate con tecnologia blockchain entro il 2021.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo