L’atmosfera che si respira alla pizzeria Cittadella, nell’omonimo quartiere di Parma, è unica. A due passi dall’antica fortificazione della Cittadella, una splendida fortezza pentagonale di fine XVI secolo, sorge il ristorante di Alberto Bianchini aperto nel 2019 e connotato da ambienti che richiamano sì alle favole seicentesche ma allo stesso tempo mostrano contemporaneità ed eleganza di arredi. Dopo una carriera come pasticcere, continuando la tradizione di famiglia – creatrice della storica Cioccolateria Banchini di Parma – il padrone di casa ha optato per incanalare energia e passione nel campo della pizza, iniziando a crearne di sue con ingredienti emiliani in uno stile contemporaneo. Una delle peculiarità delle pizze di Bianchini è la lunga lievitazione dell’impasto, non meno di 48 ore, in modo da rendere la massa gustosa e soprattutto digeribile e assimilabile. Importante è anche la disponibilità degli ingredienti esclusivamente a chilometro zero, provenienti dall’interessantissimo, non solo dal punto enogastronomico, territorio parmense.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Viale Duca Alessandro 45,
43123 Parma
Telefono: 3491786643
Email: [email protected]

In primo piano

Dopo una laurea in Scienze Motorie, Alberto Banchini si dedica alla formazione sportiva degli atleti di alcune squadre di rugby italiane e inglesi. Proprio oltremanica, scopre si incuriosisce ed appassiona al mondo della pizza, piatto che gli atleti apprezzavano a fine gara. La sua idea si consolida col suo ritorno in Italia, dove inizia da autodidatta e affina la tecnica con la consulenza di Micheal Pelizza. Sviluppa conoscenze nel settore mettendo a punto il suo speciale impasto in collaborazione con un pizzaiolo di Tramonti.

Il punto forte

La Pizza Impavida è considerata dallo stesso titolare Alberto Banchini la pizza più rappresentativa del locale: viene realizzata con mozzarella 100% italiana, un velo di pomodoro, burratina affumicata, datteri gialli, Culatta Emilia Devodier e olio evo fumé di “Coppini arte olearia”, affumicato con legno dell’appenino parmense. A concludere, zest di limoni di Amalfi e mix di pepi. Le farine utilizzate per realizzare le pizze della Pizzeria Cittadella Parma sono invece provenienti esclusivamente dai molini locali “Agugiaro & Figna”.

Contenuto precedente
Contenuto successivo