Tenuta Sette Ponti

Share

Portavoce della cultura enoica in uno dei pià importanti territori enologici della Toscana, Tenuta Sette Ponti, della famiglia Moretti Cuseri, comprende 60 ettari di coltivazione vitata in cui produce Sangiovese, vitigni internazionali come Merlot, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot, e varietà autoctone come Trebbiano e Malvasia. Nata negli anni ’50 tra Firenze e Arezzo, dove l’architetto Alberto Moretti Cuseri acquisisce i primi 55 ettari dalla nobile famiglia del Duca di Savoia d’Aosta, la tenuta produce il suo primo vino in bottiglia negli anni ’90, grazie all’intuizione del figlio Antonio. E lo fa da una storica varietà di Sangiovese proveniente dai cloni dell’antica vigna dell’Impero, da cui, solo nelle migliori annate, produce delle edizioni limitate. E se nel 1998 la prima vendemmia prodotta dà vita al Crognolo, quella del 1999 porta alla nascita dell’Oreno, il vino di punta della Tenuta Sette Ponti, riconosciuto anche dalla critica mondiale. Segno che la passione e l’amore per la terra e i suoi frutti dell’architetto Moretti Cuseri hanno disegnato una strada d’eccellenza in cui le parole d’ordine sono: esperienza in vigna, viticoltura biologica, lavoro di squadra e continua ricerca della qualità.

CONTATTI

Via Sette Ponti, 71 - Castiglion Fibocchi (Ar)
Telefono: 057 5477857
email: [email protected]

Personaggi ed interpreti

Antonio Moretti Cuseri, fondatore e ideatore dei vini e delle etichette della tenuta a partire dalla fine degli anni ’90, ha portato nel mondo del vino la sua esperienza nel mondo della moda. E, in particolare, stile, attenzione ai dettagli e creatività. Qualità che ha trasmesso anche ai suoi figli, Amedeo, amministratore, ceo della cantina e responsabile del mercato Italia, e Alberto, direttore export e della comunicazione. “É un grande piacere lavorare con nostro padre e ricevere sempre stimoli nuovi ogni giorno. La mia famiglia ci ha trasmesso un sincero amore e dedizione per la natura e il vino”. Ha precisato Amedeo Moretti Cuseri.

Il punto forte

I vini di Tenuta Sette Ponti sono frutto di passione, competenza, sacrificio, rispetto e amore per l’ambiente, per la biodiversità e per il consumatore. Espressione di questo lavoro d’eccellenza è senza dubbio Oreno, vino che quest’anno celebra le sue prime venti annate e che vanta numerosi riconoscimenti internazionali. Tra cui la presenza, come miglior vino al mondo, all’interno della Top 100 di Wine Spectator, il premio di miglior vino d’Italia al Biwa 2017 con l’annata 2015 e l’assegnazione di 99 punti da parte di James Suckling alle annate 2016 e 2019.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo