Seguici su
Life 22 Luglio, 2019 @ 11:00

Technogym, un brand “olimpico” a supporto dei giovani talenti

di Daniel Settembre

Staff writer, Forbes.it

Mi occupo dei ranking e del progetto Under 30.Leggi di più dell'autore
chiudi
Nerio Alessandri, fondatore di Technogym.

Articolo tratto dal numero di luglio 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

“Lo sport è parte del nostro Dna”, dice Nerio Alessandri, fondatore di Technogym, leader mondiale nel settore degli attrezzi da palestra e del fitness. “Ogni giorno mettiamo al centro della nostra strategia la ricerca e l’innovazione per lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie digitali per lo sport e l’esercizio fisico più in generale. Non a caso Technogym è il brand di riferimento del movimento olimpico e fornitore ufficiale delle ultime sette Olimpiadi”. E non è un caso se l’azienda ha deciso di supportare come tutor i giovani talenti della categoria Sport della seconda edizione del progetto 100 under 30 di Forbes Italia.

Già dagli albori della storia di Technogym, Alessandri, che ha creato la società nel 1983 partendo dal garage di casa, ha intuito l’importanza di associare i propri prodotti ai campioni dello sport, sia dal punto di vista del marketing e della comunicazione sia come opportunità per migliorare e affinare i prodotti alla luce del feedback di utenti esperti e competenti come gli atleti.

LEGGI ANCHE: “Technogym, dal garage di casa a leader mondiale del fitness”

Oggi Technogym ha oltre 2.300 dipendenti, di cui la metà nella sede centrale di Cesena, e gli altri distribuiti presso le 14 filiali in Europa, Stati Uniti, Asia, Medio Oriente, Australia e Sud America. Esporta oltre il 90% della propria produzione in 100 paesi. Nel mondo, ogni giorno, 50 milioni di persone si allenano con Technogym in 80mila centri wellness e 300mila strutture private.

Nel mondo del calcio oltre a Juventus, Inter e Milan, anche Paris St. Germain, Chelsea e Real Madrid si allenano con Technogym. Nella Formula 1, accanto alla storica partnership con Ferrari, Technogym è fornitore ufficiale di McLaren ed ha allestito un innovativo centro di preparazione atletica per i piloti presso il McLaren Technology Center. Technogym è marchio di riferimento anche nel tennis: Rafael Nadal, fresco di vittoria sulla terra rossa del Roland Garros, si allena da anni coi prodotti Technogym, sia nella propria palestra privata che all’interno della sua Tennis academy di Mallorca. Restando al mondo del tennis, Technogym ha allestito i centri fitness di tre tornei del Grande Slam: Roland Garros, Wimbledon e Us Open.

“Il wellness, la filosofia ispiratrice di Technogym, che da oltre 25 anni stiamo promuovendo ogni giorno in tutto il mondo”, continua Alessandri, “rappresenta una grande opportunità sociale per diffondere cultura legata alla salute e alla prevenzione. Questa attività di coinvolgimento e promozione del wellness deve partire dalle nuove generazioni. Di conseguenza, senza dubbio, i giovani rappresentano per noi degli interlocutori privilegiati. Wellness Foundation, la nostra fondazione no-profit, per esempio, ha lanciato il progetto Gioca Wellness per educare i bambini al movimento, mentre Technogym ha ideato la campagna Let’s Move for a Better World che, grazie alla nostra piattaforma digitale Mywellness, ogni anno mette in rete oltre 1.300 fitness centre e 250mila persone, in gran parte giovani, per coinvolgerli a donare il proprio esercizio in beneficienza”.