La nuova scommessa di Lapo

Forbes.it
Share

Michele De Lucchi, Lapo Elkann e Carlo Cracco

Oggi è il giorno. Dopo l’anteprima per la stampa, apre ufficialmente al pubblico la nuova creatura di Lapo Elkann: il nuovo headquarter di Garage Italia in Piazzale Accursio a Milano, all’interno di una ex-stazione Agip Supercortemaggiore degli anni ’50 restaurata dallo studio aMDL di Michele De Lucchi dove trovano spazio anche un bar e un ristorante curati dallo chef Carlo Cracco.

Negli obiettivi la nuova sede dell’hub creativo dell’imprenditore italiano vuole riunire passione, creatività, design ed eccellenze italiane: un punto di contatto tra una città simbolo dell’Italia contemporanea, Milano, e le altre capitali e culture europee e globali.

“Milano ha l’onere e l’onore di rappresentare l’ammiraglia del rinascimento italiano nel panorama globale, relazionandosi attivamente con gli altri centri culturali e imprenditoriali nel mondo. Ed è per questo motivo che ho voluto realizzare uno spazio per condividere, creare e assaporare il meglio del nostro Paese, riunendo sotto lo stesso tetto le eccellenze italiane nel settore della creatività, del design, del motion e del food”, spiega Lapo Elkann.

Lapo Elkann davanti ai campioni di materiali usati per le personalizzazioni di Garage Italia Customs

Aperta ogni giorno dalle 9:30 alle 2:00 di notte, la sede di Garage Italia accoglierà i suoi ospiti in tutti i momenti della giornata, dalla colazione al dopocena, portando – si auspica – nuova linfa vitale e sociale al quartiere Portello. All’interno i suoi 1.700 mq si distribuiscono verticalmente su due piani fuori terra e un piano interrato in una sorprendente architettura con ampie ali che divide la piazza e che è rimasta abbandonata a un destino di decadenza per molti anni.

“Aprire Garage Italia ha rappresentato per me una sfida personale e imprenditoriale” – continua Lapo Elkann – “che ho affrontato nell’ottica di una visione più ampia, non puramente individuale, ma con la chiara volontà di dare un valido apporto sociale alla comunità che vive nel quartiere, alla città di Milano e all’Italia stessa, coinvolgendo persone e aziende del nostro Paese. Sono convinto che la mia iniziativa potrà essere d’esempio in Italia e nel mondo, e che progetti come questo saranno d’ispirazione per la comunità internazionale dei thinkers and makers.”

Gli interni del nuovo headquarter di Garage Italia Customs

Come comincia il viaggio

Subito dopo la porta di ingresso, che riprende la vetratura originale degli anni ’50, una grandissima nuvola composta da oltre 1.100 modellini di autovetture sospese sull’area bar, che si ravviverà al mattino per le colazioni, accompagna il visitatore verso l’anima di Garage Italia Custom: la fucina dei progetti tailor-made di personalizzazione. Il fulcro dell’attività dell’hub creativo di Garage Italia prende vita all’interno della Materioteca, un luogo definito “ispirazionale dove le idee si trasformano in realtà e dove è possibile toccare con mano tutti i materiali che saranno utilizzati per la realizzare il proprio sogno di personalizzazione”. Qui, sulla parete di fondo, una grande libreria mostra la qualità e la ricchezza cromatica delle lamiere verniciate, dei tessuti e delle pelli disponibili.

Gli arredi riprendono uno stile industriale e sono arricchiti da dettagli costruttivi derivanti dal mondo delle auto, delle barche e degli aerei, come i gradini utilizzati per le scale, ottenuti con un calco di pneumatici.

Si continua con un’area allestita per tutti gli appassionati di auto e i piloti professionisti, che avranno la possibilità di “guidare in pista” una Ferrari, grazie al simulatore professionale di Allinsports, azienda partner tecnico della Driving Academy di Ferrari, e al supporto di un istruttore personale. Il simulatore è infatti lo stesso utilizzato per formare i piloti che corrono nel campionato GT e riproduce il comportamento di una vettura da competizione. La scocca proviene da un telaio originale Ferrari e l’abitacolo è perfettamente riprodotto in ogni singolo dettaglio. Al piano terra anche shop per acquistare articoli di abbigliamento e accessori che potranno essere personalizzati.

Carlo Cracco e Lapo Elkann

Il ristorante firmato Cracco

Salendo al piano superiore si raggiunge il ristorante Garage Italia Milano, che occupa un’unica grande sala a forma trapezoidale affacciata su piazzale Accursio. Anche qui l’impronta dell’”officina” di Lapo appare prepotente. Al centro dello spazio la carrozzeria di una Ferrari 250 GTO è stata trasformata in una cocktail station per animare le serate. Sul soffitto c’è invece la sagoma di una pista elettrica giocattolo, per un totale di 35 metri di legno con inserti in acciaio, con 22 mini modelli di Formula 1, comprese due Ferrari volutamente posizionate vicine al traguardo. Lungo il perimetro si trovano panche, tavoli e sedie disegnati appositamente per il ristorante, mentre nove sedili Ferrari Daytona e due sedili della Ferrari 599 sono diventati delle poltrone e il divano è stato creato ispirandosi alla storica Ferrari di Gianni Agnelli, con rivestimento in pelle Frau bicolore e prese USB “nascoste” nei braccioli. Grandi aperture finestrate portano luce all’ambiente che si a accia sulle ali dell’edificio.

L’ampia terrazza esterna è perimetrata da quinte di vegetazione tropicale che sembra continuare nelle fronde degli alberi di viale Certosa. Sulla punta estrema della terrazza, che si affaccia su Milano, un piccolo spazio, il “Riva Privèe”, disponibile solo su prenotazione, è allestito come il famoso motoscafo Aquarama, con pavimentazione in legno di mogano e listelli in acero con divanetti rivestiti da materiali nautici nei colori bianco e azzurro, caratteristici del famoso brand nautico italiano.

Per lo chef Carlo Cracco “è stato bellissimo e stimolante lavorare su questo progetto. Garage Italia è un contenitore magico in cui convivono il divertimento, la creatività, la buona cucina, la passione, il sogno. 
La cucina che proponiamo è all’insegna del Made In Italy, con piatti semplici e accessibili a tutti, con l’assoluta qualità e ricerca delle materie prime, che parte dalla grande ricchezza delle ricette italiane e regionali, presentate al pubblico in un’ottica più innovativa e creativa dallo chef Gabriele Faggionato con la mia diretta supervisione. Nel menu abbiamo inserito per i nomi dei piatti dei richiami al mondo delle auto e dei motori, per creare un l rouge con l’ambiente circostante e con il mondo Garage Italia”.

La proposta culinaria parte da un light lunch, per passare poi all’aperitivo e alla cena, tutti i giorni della settimana, mentre un cocktail bar al centro della sala offre una carta di drink tradizionali e inediti, da abbinare alle portate della cena o da gustare come aperitivo o after dinner.

Altri particolari degli interni della nuova sede di Garage Italia Customs

Una piattaforma da esportazione

L’obiettivo di Garage Italia Customs è quello di dare libero accesso alla location ad aziende e privati per poterla utilizzare per eventi, shooting fotografici, sfilate di moda, presentazioni di prodotti e attività artistiche. La struttura interna è stata progettata proprio per sfruttare questa funzionalità e per dare vita a un calendario di attività che sono via via in continua definizione. Un punto di incontro per clienti ma non solo, con la creazione di una Garage Italia Membership che darà l’opportunità di costruire un rapporto continuativo con la realtà del Garage e di partecipare a iniziative esclusive e personalizzate, sia per quanto riguarda le attività in sede sia per l’utilizzo del ristorante.

L’idea è quella di trasformare la location in una vera e propria piattaforma che possa essere replicata altrove: tutti i contenuti presenti all’interno dell’headquarter di Garage Italia potranno infatti essere adattati in altri mercati e in altri Paesi tramite il supporto dei partner interessati.

L’hub creativo di Garage Italia Customs

L’hub creativo

Garage Italia Customs racchiude tante anime, ma è soprattutto la nuova casa dell’hub creativo ideato da Lapo Elkann: una realtà operativa ormai da quasi tre anni specializzata nel mondo delle personalizzazioni a 360 gradi per privati e aziende, che può vantare collaborazioni con brand leader nel loro settore e numerosi progetti realizzati dal proprio centro stile.  Mantenendo un rapporto speciale e privilegiato con il settore automotive, Garage Italia vuole diffondere il concetto di “su misura” a tutti gli oggetti che caratterizzano la vita quotidiana di ogni individuo, coinvolgendo anche i settori del design/arredamento e in generale del lifestyle, dando quindi la possibilità di possedere delle personalissime serie limitate.

“Sempre più persone al mondo amano poter rendere unico ogni momento della propria vita, personalizzando gli oggetti che usano ogni giorno. Desiderano portare il proprio stile sugli oggetti personali o da condividere con la propria famiglia. Durante il lavoro o nel tempo libero. Si parte dalla cover dello smartphone per arrivare fino a un jet privato o uno yacht di lusso. Tutti possono essere unici nel loro mondo, con il proprio stile”, conclude Elkann.

 

Share