Seguici su
Life 2 Luglio, 2019 @ 8:59

Aston Martin Valhalla: l’hypercar estrema da 2 milioni di euro

di Emiliano Ragoni

Auto e tecnologia.Leggi di più dell'autore
chiudi
Aston Martin Valhalla
L’Aston Martin Valhalla (Courtesy Aston Martin)

Il nuovo corso dell’Aston Martin, la storica compagnia inglese guidata da Andy Palmer, si basa su un solido posizionamento sul mercato alto di gamma grazie ad un portafoglio prodotti composto da hypercar, elettriche e da una suv di lusso.

La filosofia di Aston Martin in merito alle hypercar di lusso è molto precisa: la casa inglese, avvalendosi della collaborazione con Red Bull Advanced Technologies, la divisione ingegneristica del team di Formula 1 Red Bull Racing, ha come obiettivo quello di offrire ai suoi clienti delle vere sportive, che prediligono la pista alla strada, ma che sono comunque omologate anche per la normale circolazione stradale.

Rientra in quest’ultima categoria la AM-RB-003, il cui prototipo è stato presentato all’edizione 2019 del Salone di Ginevra. L’Aston Martin AM-RB-003, come comunicato dalla casa inglese, si chiamerà ufficialmente Valhalla, continuando così la tradizione, iniziata con l’hypercar Valkirye, di un nome evocativo proveniente dalla mitologia nordica.

Rispetto alla “sorella” Valkirye è meno estrema, anche se da quest’ultima eredita buona parte del progetto tecnico. La Valhalla presenta delle forme fluide da sportiva con motore centrale e può contare su un sofisticato telaio in fibra di carbonio e un’aerodinamica con un sistema (FlexFoil), capace di variare la deportanza dell’auto senza modificare la posizione dei deflettori. La zona del diffusore e l’estrattore sono simili a quelli della Valkirye.

L’Aston Martin ha pensato bene di rendere più confortevole la Valhalla, grazie ad un sistema di aperture delle portiere che consente un accesso più agevole, grazie all’integrazione in esse di una parte di tetto. Gli interni, decisamente minimal, possono contare su un volante in perfetto stile F1. Non manca un piccolo bagagliaio.

La Valhalla sarà alimentata da un nuovo motore V6 turbocompresso abbinato ad un motore elettrico. La potenza totale è di 1.000 cavalli. Sarà disponibile anche una trasmissione a doppia frizione a 8 marce ispirata alla F1, un differenziale a slittamento limitato e un sistema e-AWD. Lo scatto da 1 a 100 km/h è di 2,5 secondi e la velocità massima di oltre 350 km/h.

Unendosi alla bellissima Valkyrie e all’estrema Valkyrie AMR Pro, la nuova Valhalla si andrà a scontrare con avversarie come LaFerrari e la McLaren Senna.

Ne saranno prodotte solo 500, elemento che la rende particolarmente appetibile ai collezionisti. L’arrivo sul mercato è atteso nel 2021.

Per averla si prevede sarà necessario staccare un assegno di quasi 2 milioni di dollari. Sarà possibile ammirare questo capolavoro ingegneristico dell’Aston Martin nel prossimo film di 007, attualmente in produzione, che avrà come protagonista Daniel Craig.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!