Seguici su
Business 22 Maggio, 2020 @ 11:35

Il Prime Day di Amazon potrebbe essere rimandato a settembre

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Amazon Prime Day
(shutterstock.com)

Articolo di Carlie Porterfield apparso su Forbes.com

Amazon starebbe pensando di far slittare a settembre il Prime Day, il suo spettacolare eventuale annuale dello shopping. Lo riporta il Wall Street Journal, adducendo come motivazione il fatto che la pandemia di Covid-19 ha fatto esplodere la domanda nei magazzini dell’azienda.

Aspetti principali

  • Il Prime Day di Amazon si è sempre tenuto a luglio da quando l’azienda lo ha introdotto nel 2015.
  • Secondo il Wall Street Journal, i responsabili di Amazon avrebbero posticipato l’evento di due mesi quest’anno per evitare di accumulare ulteriori tensioni nei magazzini e nella rete di consegna in concomitanza con l’impatto della pandemia da coronavirus.
  • Da marzo Amazon ha dato la priorità alla consegna di articoli “essenziali”, come prodotti per la salute, prodotti per la pulizia e prodotti alimentari a lunga scadenza, sebbene la società stia lentamente facendo progressi verso il ripristino delle consegne rapide di una selezione più ampia di prodotti, secondo fonti del Wall Street Journal.
  • Ad aprile, Reuters ha dichiarato che il Prime Day sarebbe stato rinviato almeno ad agosto, con un costo dichiarato di 100 milioni di dollari.
  • Amazon sta prendendo provvedimenti per ripristinare un numero più alto di consegne in un giorno.

Contesto chiave

Le entrate di Amazon sono aumentate nel primo trimestre fino a 75,5 miliardi di dollari grazie a un grande flusso di ordini online, dato che gran parte della popolazione mondiale si è trovata chiusa in casa. Tuttavia, gli aumenti del costo delle assunzioni, delle retribuzioni e delle spedizioni hanno messo a dura prova i profitti di Amazon, facendo sì che il gigante non raggiungesse gli obiettivi, secondo il Wall Street Journal.

Notizia collegata

Il ceo miliardario di Amazon, Jeff Bezos, è stato criticato fortemente dopo che sono emerse notizie secondo cui la società ha sanzionato e persino licenziato i lavoratori che hanno sollevato preoccupazioni sulla salute e la sicurezza nei magazzini dell’azienda durante la pandemia. Almeno sette dipendenti di Amazon sono morti di Covid-19.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!