Arriva Totem GT Electric, la rivisitazione elettrica della mitica Giulia GT

Totem GT Electric
Share
Totem GT Electric

Costa 430mila euro, ha 518 cavalli e verrà prodotta in soli 20 esemplari. La Totem GT Electric è molto di più di una conversione in elettrica della mitica Giulia GT, l’iconica 2+2 disegnata da Giorgetto Giugiaro e uscita dagli impianti di Arese. Totem Automobili, nata nel 2018 da un’idea di Riccardo Quaggio, ha lasciato davvero poco dell’originale del ’63: solo il 10% delle componenti è condiviso. È rimasto intatto, però, lo stile. Inconfondibilmente italiano, irresistibilmente Alfa Romeo. 

Del tutto differente è chiaramente il motore. Al posto del termico, sulla Totem GT Electric troviamo infatti un’unità elettrica da 518 cavalli e 940 Nm di coppia, collocata in posizione centrale-posteriore. La batteria che lo alimenta è da 50,4 kWh e secondo l’azienda dovrebbe garantire una percorrenza di circa 320 km. L’accumulatore pesa 350 kg e può contare su un sistema di raffreddamento a liquido, utile per tenere sotto controllo le temperature e assicurare così prestazioni durature. Le performance della Totem GT Electric sono quelle di una supercar: lo scatto da 0 a 100 km/g è di 3,4 secondi, la velocità massima di 245 km/h.

Totem GT Electric, interni

Oltre al motore, gli aspetti della Totem GT Electric su cui i progettisti si sono soffermati maggiormente sono il telaio e la dinamica di guida. Lo schema, che prevede il multilink al posteriore, il MacPherson con braccetti in alluminio all’anteriore e ammortizzatori Bilstein a regolazione manuale o elettronica (optional), assicura stabilità e guidabilità anche nelle condizioni più difficili. Poiché i cavalli sono ben 518, è stato aggiunto un differenziale autobloccante a slittamento limitato, per migliorare l’erogazione della coppia e per facilitare la guida anche ai piloti meno esperti.

Dal punto di vista estetico, la Totem GT Electric ricalca lo stile della Giulia GT, anche se non mancano chicche che la rendono unica. Come la carrozzeria, che è totalmente in fibra di carbonio (le carreggiate sono state allargate di 18 cm). Al fianco dell’inconfondibile trilobo Alfa Romeo troviamo i quattro fanali anteriori tondeggianti, ora dotati di tecnologia a led.

Totem GT Electric

Anche negli interni è stata riposta una cura maniacale. La pelle, che troviamo sulla plancia e sui pannelli di porta oltre che sui sedili, si sposa benissimo con la fibra di carbonio utilizzata per il guscio dei sedili e per gli elementi strutturali della stessa plancia. La strumentazione è ovviamente digitale.

Per accontentare i più nostalgici, la Totem GT Electric è dotata di un meccanismo che simula una trasmissione sequenziale con cambi di marcia. All’interno troviamo infatti una “vera” leva del cambio. L’azienda ha ideato un sistema, denominato McFly, che emula il suono e le vibrazioni di un motore termico.