Harley Davidson punta alla leadership elettrica con una nuova divisione dedicata

Harley Davidson Livewire
Share
Harley Davidson Livewire

Dopo aver commercializzato la sua prima moto elettrica, la LiveWire, la Harley Davidson ha annunciato lo scorso ottobre Serial 1 Cycle Company, il nuovo brand della casa preposto allo sviluppo delle e-bike Serial 1, liberamente ispirate alla prima due ruote a combustione della casa.

Segno evidente che i tempi sono cambiati e che le rumorose moto Harley Davidson appartengono ormai al passato. La nota compagnia americana ha “ascoltato” i suoi clienti ed è stata costretta a evolversi. La presentazione del piano industriale quinquennale della casa motociclistica di qualche giorno fa è stata l’occasione per mettere nero su bianco le idee di progresso per il futuro.

Il business plan certifica che l’azienda ha tutta l’intenzione di diventare il punto di riferimento per le moto elettriche di lusso. Lo sviluppo delle due ruote elettriche sarà portato avanti da una divisione separata che si concentrerà esclusivamente sulla tecnologia. E saranno avviate una serie di iniziative di marketing volte a soddisfare le aspettative dei nuovi clienti.

Dopo un 2020 particolarmente difficile per la Casa di Milwaukee, che ha risentito pesantemente degli effetti della pandemia (i ricavi del gruppo sono calati del 32% nell’ultimo trimestre e del 24% in tutto il 2020, raggiungendo quota 4.054 milioni di dollari), la società americana ha gettato le basi per una solida e duratura ripresa. L’anno scorso, tra le altre cose, era iniziato con l’allontanamento del ceo Matt Levatich, reo di non aver invertito l’andamento negativo dei tre anni precedenti. A maggio è stato sostituito da Jochen Zeitz, incaricato di riallacciare il contatto con una clientela sempre più disaffezionata.