Compie il suo primo anno Torcha, l’informazione giovane a misura delle nuove generazioni

Share

Compie il suo primo anno di vita Torcha, il progetto guidato da Marco Cartasegna che si è fatto spazio nel mondo dei social con una mission ben definita: avvicinare GenY e GenZ all’informazione (attualità, politica, economia e costume) attraverso lo strumento che utilizzano di più, ossia il cellulare, e sul social che li rende più connessi, Instagram.

Marco Cartasegna, classe 1990 con Laurea in Economia e Management alla Bocconi di Milano e Master in Management e Digital Business alla Ied di Madrid, ha dato vita a Torcha nella primavera del 2020, in piena pandemia. In un periodo in cui regnava l’incertezza, Cartasegna è riuscito con la sua idea e la sua forza trainante a guidare questo progetto verso traguardi importanti. Oggi, ad un anno dalla sua nascita, i numeri cominciano a diventare importanti. Torcha dispone di un team organizzato che si dedica alla produzione dei contenuti, 215 mila follower sul profilo Instagram, 1260 post con una media di 4mila like a post e un aumento di capitale, a fine 2020, per 430mila euro, con una valutazione pre money di 2,5 milioni di euro.

Il segreto del successo di Torcha sta nel modo di comunicare semplice e intuitivo. In parole semplici, raccontare fatti lontani dai giovani, in maniera giovanile. Torcha è sinonimo di trasparenza, freschezza, ma anche di audacia. I vari temi infatti, pur essendo trattati in modo semplice e intuitivo, non sono comunicati con superficialità. Per realizzare questo lavoro, la redazione interna di Torcha si affianca ad un network di esperti, collaborando anche con istituzioni come Ispi, Pagella Politica, Parlamento Europeo e Valore D, sempre con l’intenzione di dare un’informazione il più esaustiva possibile.

L’offerta quindi è molto variegata, ma sempre modulata verso l’attenzione del pubblico di riferimento, con temi di estrema attualità come l’uguaglianza di genere o la sostenibilità ambientale. Lo sguardo di Torcha è sempre rivolto verso il futuro, sia per quanto riguarda i temi trattati, sia dal punto di vista dei progetti interni. Dopo aver lanciato a gennaio la newsletter Prisma, a partire dal 29 marzo sarà presente anche su Twitch, dove verrà introdotta una nuova rubrica. Si tratta di una diretta video che avrà cadenza settimanale, con interviste a politici, che sarà curata da Elisa Serafini.

Dopo un anno di lavoro, sia dietro le quinte che in prima linea con l’appuntamento video #secondome, Cartasegna non può che essere soddisfatto degli obiettivi raggiunti. “Sono contento quando i commenti di chi ci segue mi danno ragione, ma lo sono ancora di più quando mi fanno cambiare idea”, ha commentato, in occasione dell’anniversario della piattaforma.