Virgin Galactic, riparte la vendita dei biglietti. E Branson alza i prezzi: 450 mila dollari per un viaggio nello spazio

Sir Richard Branson, Photo by Drew Angerer/Getty Images)
Share

Articolo apparso su Forbes.com a firma di Joe Walsh.

Settimane dopo che il miliardario Richard Branson è volato ai confini dello spazio su un aereo Virgin Galactic, la compagnia ha detto giovedì che sta riaprendo la vendita generale dei biglietti, offrendo viaggi a 50 miglia sopra la Terra ai clienti affascinati dallo spazio.

I biglietti per i voli Virgin Galactic partiranno da 450 mila dollari, con pacchetti multi posto e prenotazioni di voli completi disponibili. Ad annunciarlo è la società nel suo rapporto sugli utili del secondo trimestre presentato giovedì pomeriggio.

In precedenza, aveva venduto biglietti a circa 600 persone a prezzi compresi tra i 200 mila e i 250 mila dollari prima di interrompere le vendite nel 2014, in seguito alla morte di un pilota in un volo di prova.

I nuovi acquirenti potrebbero dover affrontare lunghi tempi di attesa: la compagnia, infatti, prevede di iniziare a offrire voli commerciali il prossimo anno e la priorità per le vendite future andrà a ai viaggiatori spaziali che hanno versato un anticipo.

LEGGI ANCHE: Richard Branson conquista lo spazio. La storia di una corsa al successo iniziata 17 anni fa

Citazione cruciale

“Sfruttando l’aumento dell’interesse dei consumatori dopo il volo Unity 22, siamo entusiasti di annunciare la riapertura delle vendite con effetto da oggi, a partire dalla nostra comunità”, ha dichiarato giovedì il ceo di Virgin Galactic Michael Colglazier. “Mentre ci sforziamo di portare la meraviglia dello spazio a un’ampia popolazione globale, siamo lieti di aprire le porte a un’industria e un’esperienza del consumatore completamente nuove”.

Scenario chiave

Branson – un imprenditore eccentrico con un patrimonio che Forbes stima in 4.9 miliardi di dollari – ha fondato Virgin Galactic 17 anni fa. La compagnia spera di effettuare voli turistici regolari verso i confini dello spazio, offrendo viste impareggiabili della Terra e diversi minuti di assenza di gravità ai clienti benestanti. Dopo anni di test e inciampi occasionali, l’aereo spaziale VSS Unity della compagnia ha effettuato la sua prima missione con equipaggio a metà luglio, trasportando Branson e tre dipendenti Virgin Galactic.

LEGGI ANCHE: Musk, Bezos e Branson: i nuovi e diversi orizzonti del turismo spaziale

Cosa fanno i concorrenti

Diverse altre compagnie stanno correndo per arrivare a offrire voli spaziali commerciali. Blue Origin, per esempio, ha lanciato il suo primo volo con equipaggio il mese scorso, trasportando il fondatore Jeff Bezos e altri tre passeggeri, incluso un cliente pagante. Anche SpaceX di Elon Musk spera di entrare nel settore del turismo spaziale, dopo aver vinto diversi contratti con la Nasa.