Il marchio di lingerie di Rihanna raccoglie 125 milioni di dollari. A breve l’apertura dei negozi fisici

Rihanna
(Photo by Chris J Ratcliffe/Getty Images)
Share

Nuovo step per il business di Rihanna, il marchio di lingerie Savage X Fenty, che ha annunciato un finanziamento di 125 milioni di dollari guidato dalla società di gestione newyorkese Neuberger Berman. Al round di serie C, che permetterà al marchio di espandersi all’estero e lanciare nuove linee di prodotti, hanno partecipato anche gli investitori L Catterton, private equity di Bernard Arnault, Avenir, Sunley House Capital e Marcy Venture Partners, venture capital co-fondato da Jay-Z. Lo scorso febbraio, Savage X Fenty ha raccolto 115 milioni di dollari nel round di serie B. Rihanna, all’epoca, deteneva una partecipazione del 30% nel marchio Savage.

Ma già nel 2019, il brand di intimo, controllato fino a tre anni fa da Rihanna insieme a TechStyle Fashion Group, aveva raccolto capitali per 50 milioni di dollari grazie a investitori quali il rapper Jay-Z con la sua Marcy venture partners e il fondo Avenir growth capital, raggiungendo così il valore di circa 70 milioni di dollari.

Per Forbes Rihanna è miliardaria dal 2020

Lo scorso anno, Forbes ha inserito la cantante originaria delle Barbados nella rosa dei miliardari con un patrimonio pari a 1,7 miliardi di dollari. E questo grazie al successo della sua linea di cosmetici Fenty Beauty lanciata nel 2017, di cui è oggi co-proprietaria con il colosso del lusso francese Lvmh, che ha generato entrate per oltre 550 milioni di dollari nel 2020. Certo, non tutto quello che ha toccato Rihanna si è poi trasformato in oro: a febbraio 2021, Lvmh e Rihanna hanno confermato in una dichiarazione a Forbes di aver chiuso Fenty, la casa di moda e accessori di fascia alta.

Savage X Fenty
(savagex.com)

I primi negozi fisici di Savage X Fenty

I capitali raccolti daranno la spinta necessaria per l’attesissima apertura della prima boutique di Savage X Fenty al Fashion Show Mall sulla Las Vegas Strip.

Apertura che non dovrebbe rimanere isolata, accompagnata da altri quattro negozi nel primo trimestre del 2022 per un totale di dieci entro la fine dell’anno, secondo i co-presidenti di Savage X Fenty Christiane Pendarvis e Natalie Guzman. Il prossimo negozio aprirà a Culver City a Los Angeles (dove ha sede l’azienda), seguito dal Galleria Mall a Houston, dal King of Prussia Mall fuori Philadelphia e dal Pentagon City’s Fashion Center ad Arlington, in Virginia.

Nei nuovi store ci sarà molto spazio per la tecnologia: per i suoi store Savage X Fenty ha collaborato infatti con Fit:Match, un’app che utilizza scansioni 3D di tutto il corpo per misurare i clienti e aiutarli a trovare la vestibilità e gli stili migliori. Sin dal suo lancio, d’altronde, il valore dell’inclusività è sempre stato centrale nella strategia di sviluppo del brand. “Vogliamo assicurarci che chiunque tu sia saprai riconoscerti nei nostri negozi: ciò che stiamo facendo non è solo questione di marketing; si tratterà piuttosto di un servizio su misura delle esigenze di ciascun cliente”, ha detto Pendarvis in un’intervista a Vogue America. E infatti, i reggiseni sono disponibili in più di 50 taglie, mentre gli indumenti da notte e la lingerie sono disponibili nelle taglie dalla XS alla XXXL.

Savage X Fenty Show
(primevideo.com)

Ma c’era un tempo, prima del debutto nel retail fisico, in cui Rihanna faceva affidamento solo al potere del web. Per ben tre stagioni infatti, l’ultima risale allo scorso settembre, l’artista ha scelto lo streaming di Amazon Prime Video per trasmettere gli show delle sue collezioni Savage X Fenty, che negli anni hanno riunito star di tutto il jet set internazionale come Irina Shayk, Gigi Hadid, Vanessa Hudgens e Cindy Crawford.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti