Seguici su
Life 18 Luglio, 2019 @ 11:00

Quanti follower servono per essere considerati una celebrità

di Jader Liberatore

Contributor

Content writer e consulente, mi occupo di digital marketing e tech.Leggi di più dell'autore
chiudi

Essere considerati delle celebrità è probabilmente il sogno di molti, ed è in particolare uno dei traguardi più ambiti dai più giovani che quotidianamente pubblicano sui social network contenuti ispirati alle abitudini dei personaggi del web più influenti del momento.

Ma a definire ufficialmente se possiamo essere considerati semplici influencer o delle vere celebrità c’è una nuova decisione messa in atto direttamente dall’Autorità degli standard pubblicitari del Regno Unito, meglio nota come ASA – Advertising Standard Authority – in seguito a una campagna pubblicitaria di un prodotto farmaceutico diffusa attraverso un profilo con qualche decina di migliaia di seguaci.

Le norme pubblicitarie vigenti nella regione inglese, oltre a richiedere obbligatoriamente il rispetto di alcuni standard ben definiti, impediscono ai personaggi riconosciuti come celebrità la possibilità di svolgere attività in qualità di testimonial di farmaci ma oggi – e solo nel Regno Unito – basterebbero 30mila followers per essere considerati delle celebrity: proprio come David Beckham o l’attore Stephen Fry, nonostante questi abbiano un numero di seguaci nettamente superiore, pari rispettivamente a 56 milioni e 367mila.

L’azione dell’autorità infatti, sarebbe nata dopo la collaborazione avvenuta lo scorso febbraio tra il brand farmaceutico Sanofi e il profilo Instagram @ThisMamaLife – al tempo con poco più di 30mila followers – per promuovere un prodotto utile al contrasto dell’insonnia.

L’ASA ha ritenuto opportuno considerare 30mila persone un quantitativo importante e sufficiente a violare la normativa e costringere l’interruzione della campagna, oltre a riconoscere come celebrità tutti i profili con un pacchetto di seguaci di questa grandezza – o superiore – vincolandoli al rispetto del codice.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!