Seguici su
Tecnologia 1 agosto, 2019 @ 1:00

Come funzionerà la nuova carta di credito di Apple

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Il logo Apple in uno store a Pechino. (Photo by Feng Li/Getty Images)

Il primo giorno del mese di agosto accoglie la conferma di una notizia trapelata già nei mesi scorsi e che ha a che fare con Apple. Attraverso la sua pagina web, il gigante tecnologico di Cupertino, che appena due giorni fa aveva diffuso i dati del terzo quarter, ha confermato infatti entro agosto il lancio della sua prima carta di credito, inizialmente attiva solo negli States. Un modo per riacquistare terreno dopo l’uscita di John Ive, storico designer dell’era Steve Jobs, e le deludenti performance degli iPhone che incidono sempre meno sui conti.

La Apple Card, frutto dell’accordo con Goldman Sachs e supportata a partire dalla versione 12.4 di iOS, sarà sia fisica sia digitale e sarà collegata con Apple Pay. Nel primo caso, il nuovo prodotto sarà inserito nell’app Wallett dell’iPhone, con un cashback del 2% su ogni acquisto fatto e senza nessuna commissione o penale per i ritardi nei pagamenti. Nel secondo, invece, si tratterà di una carta in versione bianco metallico, da utilizzare nei negozi in cui non sarà possibile pagare con Apple Pay.

(apple.com)

Un altro aspetto interessante è quello legato alla sicurezza: la carta non presenterà infatti alcun numero, ma in caso di pagamento online in un sito che non supporta Apple Pay, sarà creata una carta virtuale all’interno di Wallet, che aiuterà il cliente ordinando i beni comprati cronologicamente e per categoria. In che modo? Tramite un chip, il Secure Element. Infine, la privacy: Apple non potrà vedere cosa compriamo o quanto spendiamo attraverso quel sistema.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!