Seguici su
Cultura 14 Settembre, 2019 @ 7:01

Trafugato “America”, il water in oro a 18 carati opera di Maurizio Cattelan

di Marco Rubino

La mia grande passione è la street art.Leggi di più dell'autore
chiudi
america di cattelan
America di Maurizio Cattelan (fonte immagine: blenheimpalace.com)

“America” – il water interamente in oro 18 carati creato da Maurizio Cattelan e ritenuto una delle opere d’arte più famose al mondo – è stato rubato nelle prime ore di oggi dal Blenheim Palace, monumentale residenza inglese di campagna situata a Woodstock che da ieri ospita una mostra personale del celebre artista italiano.

A confermarlo a Forbes.it è Dominic Hare portavoce e CEO di Blenheim Art Foundation che contattato su Instagram ci ha così risposto: “Dopo la dichiarazione della polizia di Thames Valley possiamo confermare che “America “, l’opera di Maurizio Cattelan, è stata rubata nelle prime ore di questa mattina”.
Il water d’oro, che ha un valore artistico ed economico inestimabile, è una opera creata dall’artista concettuale Maurizio Cattelan nel 2016. Secondo alcune stime per la realizzazione sarebbe stato utilizzato oro per un controvalore di un milione di dollari. Il critico del New Yorker Calvin Tomkins durante l’esposizione al Guggenheim di New York l’aveva definita l’opera d’arte più interessante dell’artista italiano: «Nulla di quello che Cattelan è di una bellezza mozzafiato paragonabile a questa, sebbene le sue sculture di Papa Giovanni Paolo II a terra colpito da un meteorite ci si avvicini».
Lecito quindi considerare il furto del water d’oro di Cattelan il furto del secolo. Il gabinetto d’oro era una delle opere d’arte della attesissima mostra personale di Maurizio Cattelan che ha preso il via ieri sera al Blenheim Palace con un esclusivo party e che segna il ritorno sulla scena dell’artista che nel 2011 aveva annunciato il proprio ritiro. Secondo quanto riportato da media anglosassoni le forze dell’ordine hanno già arrestato un uomo di 66 anni ma, proseguono le indagini per individuare tutti i responsabili. In un primo tempo si era sparsa la voce che l’oggetto fosse stato ritrovato, ma poi è giunta una smentita.
“Siamo rattristati da questo straordinario evento – prosegue lo statement del CEO della Blenheim Art Foundation – ma anche sollevati dal fatto che nessuno sia rimasto ferito. Siamo molto grati al nostro personale e alla polizia di Thames Valley per le loro reazioni rapide e coraggiose. Sapevamo che c’era un grande interesse per la mostra di arte contemporanea di Maurizio Cattelan, con molte prenotazioni per venire a godersi le sue installazioni. È quindi un peccato che sia stato rubato un oggetto così prezioso, ma abbiamo ancora  tanti affascinanti tesori nel Palazzo e le altre opere della mostra. L’indagine continua, ma da domani riapriremo”. Infine l’appello di Blenheim Art Foundation: “Se qualcuno conosce o ha visto qualcosa che potrebbe aiutarci a garantire il ritorno dell’opera, contatti la polizia di Thames Valley”.
Il gabinetto d’oro di Cattelan, battezzato “America”, salì agli onori della cronaca nel 2018 quando il Guggenheim lo offri come controproposta a Donad e Melania Trump che avevano chiesto al celebre museo statunitense una tela di Van Gogh in prestito per la Casa Bianca.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!