Seguici su
Cultura 4 Ottobre, 2019 @ 4:03

10 milioni di sterline per Monkey Business: il nuovo record di Banksy

di Marco Rubino

La mia grande passione è la street art.Leggi di più dell'autore
chiudi
(courtesy Sotheby’s)
Il 3 ottobre 2019 è una data che nel mercato dell’arte contemporanea e della street art sarà ricordata a lungo: a Londra, durante un’asta di Sotheby’s, una delle più significative visto che coincide con i giorni di Frieze – una principali fiere di arte contemporanea al mondo, è stato toccato il record di vendita per un’opera di Banksy.
Il lavoro dell’artista britannico in questione è Devolved Parliament, un olio su tela di oltre 4 x 2 metri. L’asta, durata 13 minuti e andata avanti a forza di rilanci vertiginosi, si è conclusa con un’offerta di 9,87 milioni di sterline (circa 11 milioni di Euro) ben oltre, quindi, l’iniziale stima di 2 milioni di pound. Il prezzo di aggiudicazione rappresenta un multiplo di 9 volte rispetto al precedente record di Banksy che era stato registrato da Sotheby’s New York nel 2008 con l’opera Keep It Spotless.
Devolved Parliament raffigura un centinaio di scimpanzé che prendono possesso della House of Common, il parlamento britannico. La monumentale e irriverente opera è stata ritenuta da molti critici una premonizione delle recenti tumultuose vicende politiche della Gran Bretagna. L’opera, che rappresenta la tela più grande mai dipinta da Banksy, è stata esposta per la prima volta a Bristol nel 2009 con il nome di Question Time. Dopo essere stata rivisitata (rispetto alla precedente versione si notano le luci del parlamento spente e una banana rovesciata) e ribattezzata dall’artista con il nome attuale, la tela è tornata alla ribalta in una mostra presso il museo di Bristol che ha debuttato poco prima del 29 marzo scorso, il Brexit Day, data originariamente destinata a segnare l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.
@Sothebys Twitter
Appena dopo il termine dell’asta, Banksy attraverso il suo account ufficiale Instagram ha postato una frase del critico d’arte Robert Hughes che invita a riflettere sul fatto che l’arte sia diventata appannaggio dei collezionisti a scapito di una libera diffusione dell cultura. Nel postare questa frase il graffiante artista ha aggiunto: “Stasera è stato raggiunto il prezzo record per un’opera di Banksy. Peccato non possederlo più”.
L’asta del record avviene a pochi giorni dall’apertura a Croydon, un sobborgo a sud di Londra, dello show-room voluto da Banksy per combattere la diffusione di merchandising non autorizzato. Il progetto, che si chiama Gross Domestic Product, prevede la vendita online di tutto quanto esposto con prezzi che partiranno dai 10 pound.
Intanto, anche in Italia continua a crescere  l’interesse per l’anonimo artista britannico come testimonia il libro scritto da Andrea Concas ed edito da Mondadori appena approdato in libreria. Il testo ha l’obiettivo di raccontare in modo semplice ed efficace il controverso artista attraverso la formula delle 100 domande e delle 150 risposte.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!