Seguici su
BrandVoice 9 Dicembre, 2019 @ 2:18

La storia di Sesderma, la dermocosmesi spagnola da poco in Italia – BRAND VOICE

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Rocio Munoz Morales, ambassador di Sesderma

Avete presente Fan Bingbing? Si tratta di un’attrice, cantante e produttrice cinematografica cinese da milioni di seguaci su Instagram, tra le più celebri in Asia. La sua pelle, come in genere quella di tutte le donne asiatiche, è bianca come il latte, proprio come qualsiasi donna vorrebbe. Un giorno, Fan si reca a Madrid per un incontro di lavoro ma, come accade spesso, perde la valigia. Occasione che la porta a recarsi in farmacia per cercare dei prodotti idonei alla cura della pelle. E casualità vuole che l’attrice scopra per la prima volta Sesderma, laboratorio dermatologico spagnolo specializzato nello skincare, che dopo qualche trattamento inizia a pubblicizzare attraverso i suoi canali social. “Immagina l’effetto che la sua recensione positiva ha prodotto? Un solo post aveva raggiunto in pochissime ore 13 milioni di utenti”, spiega il Dr. Gabriel Serrano, anima della clinica con sede a Valencia. Oltre a Fan, è sempre merito di Sesderma se la pelle di un’altra star internazionale brilla ancora di più: Georgina Rodriguez, che “per il primo appuntamento con Ronaldo decise di utilizzare i nostri prodotti, e che proprio nei giorni scorsi ha accompagnato il nostro marchio in occasione di un Gala a Shanghai”.

Rintracciare il Dr. Gabriel Serrano per questa intervista non è stato semplice perché, come tutti i luminari della scienza, trascorrono molto tempo in viaggio, una volta a Seul, Shanghai, Shenzhen e qualche giorno dopo a Bali, dove Serrano ha inaugurato nel 2014 la Sesderma Bali Foundation, che ha l’obiettivo di aiutare le donne di tutto il mondo in difficoltà. “La mia scelta di intraprendere questa carriera è stata molto naturale: mio padre e mio nonno erano entrambi medici. Ma ho iniziato ad appassionarmi di dermatologia quando mia sorella ha contratto una patologia della pelle. A quell’epoca, parliamo del 1989, anno di fondazione di Sesderma, la dermocosmesi non era quella di oggi e i prodotti non erano, diciamo, all’altezza delle esigenze dei consumatori, oggi molto più attenti agli ingredienti e alle formule. Iniziai quindi a riunirmi con alcuni ricercatori, amici miei, coi quali iniziai a investire per creare il nostro primo laboratorio, ecco come nacque Sesderma”, racconta il medico originario di Barranquilla (Colombia). “La buona notizia? Il fatto che questa branca è cambiata moltissimo in tutti questi anni: prima il consumatore chiedeva prodotti abbronzanti, ad esempio, oggi si assiste invece alla tendenza contraria perché si cerca di curare e preservare di più la propria pelle”.

Laurea nel 1976 a Valencia, dove comincia la sua carriera di medico e dermatologo presso l’ospedale universitario della città, Serrano diventa prima Chief Consultant del dipartimento di dermatologia, poi, con l’aiuto di un farmacista comincia a creare formule master per risolvere problemi e imperfezioni cutanei; nasce così l’idea di cosmetici taylor-made, che diventano fattore determinante per il successo del marchio. Nel suo campo, il Dr. Serrano è inoltre un pioniere nell’applicazione delle nanotecnologie allo sviluppo di prodotti dermocosmetici, che sono in grado di attraversare diversi strati della pelle raggiungendo risultati senza precedenti, nel più assoluto rispetto dell’ecosistema cutaneo. (tutti i prodotti sono infatti ideati, prodotti e testati secondo i più alti standard di certificazione internazionale). Oggi, Sesderma è presente in oltre 85 paesi, con circa 700 dipendenti nel mondo, e progetta di aprire la sua 25esima filiale in Malesia nel 2020. “Al momento le vendite internazionali producono il 60% del fatturato totale e questo aumento delle vendite ha richiesto la creazione di un nuovo sito produttivo con avanzati criteri di controllo ed eccezionali misure di tutela ambientale come il metodo “Cleaning in Place” per la pulizia dei reattori”, aggiunge Serrano. Un lavoro di ricerca che si traduce in cosmetici di grande efficacia dove scienza fa davvero rima con coscienza, insomma.

Dr G.Serrano

Dopo 30 anni di successi in tutto il mondo, il brand spagnolo da 80,2 milioni di euro di ricavi nel 2018 sbarca in Italia con il suo primo sito e-commerce. E un volto femminile molto apprezzato nel nostro paese: la bellissima Rocío Muñoz Morales. Un mercato importante, il nostro, che vedrà in Franz Serrano Evers il nuovo direttore generale, dove l’azienda conta di rafforzare la sua presenza laddove, finora, le piazze più importanti rimangono l’Asia, dove il culto per la pelle è molto sviluppato, e l’America Latina, specialmente il Brasile. Ma quale sarà il futuro della dermocosmesi? “Il prossimo step saranno i dermocosmetici dispensati per via orale”, dice Serrano, che nei laboratori di Valencia realizza già integratori efficaci come Curcuses, a base di curcuma, o Lactyferrin con lattoferrina in forma attiva. Un sogno forse ancora troppo lontano? A giudicare dal simbolo che contraddistingue il marchio, una farfalla, non sembrerebbe. “Sono nato a Barranquilla, dove c’è la più alta concentrazione di farfalle del mondo, seguita dal Brasile. A scuola eravamo abituati a esaminare e studiare le diverse specie di farfalle, e nel tempo ho iniziato a vedere questi meravigliosi insetti come sinonimo del cambiamento, dei sogni. Gli stessi che continuerò a inseguire con Sesderma”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!