Amazon svilupperà laboratori interni per eseguire test Covid-19 ai dipendenti

Magazzino Amazon, il colosso e-commerce di Jeff Bezos
(shutterstock.com)
Share
Magazzino Amazon, il colosso e-commerce di Jeff Bezos
(shutterstock.com)

Mentre la maggior parte delle aziende attendono con ansia l’ok per ripartire, c’è chi non si è mai fermato continuando a fornire i propri servizi alla comunità. In un caso o nell’altro l’imperativo dominante per tutte le imprese è: garantire la sicurezza dei propri lavoratori.  Ne è consapevole anche Amazon che si avvia a sviluppare un laboratorio interno per eseguire i test  Covid-19 ai suoi dipendenti, “eroi – così li definisce l’azienda sul proprio blog dove annuncia questa importante novità – che aiutano le persone a ricevere a domicilio i prodotti di cui hanno bisogno, prodotti che altrimenti non sarebbero in grado di ottenere mantenendo le distanze sociali”.

Come molti esperti suggeriscono, anche Amazon è dell’idea che fino a quando un vaccino non sarà disponibile su larga scala, effettuare il maggior numero di test possibili sarebbe di grande aiuto per individuare per tempo i malati di Covid-19 e isolarli affinché il contagio non si espanda ulteriormente:  “Test regolari su scala globale in tutti i settori aiuterebbero sia a salvaguardare le persone che a rilanciare l’economia”, afferma Amazon.

Così, oltre alla distribuzione di mascherine tra i dipendenti, alla misurazione delle temperatura e tante altre importanti modifiche ai processi nei siti di tutto il mondo per garantire la salute e la sicurezza del proprio team, Amazon ora vuole fare un ulteriore passo avanti. Come riportato sul post: “Un team di amazonian con una varietà di competenze – dagli scienziati ricercatori ai responsabili di programma agli specialisti in approvvigionamento e ingegneri informatici – è passato dallo svolgere i suoi normali compiti quotidiani a diventare un team dedicato a lavorare su questa iniziativa. Abbiamo iniziato ad assemblare le attrezzature di cui abbiamo bisogno per costruire il nostro primo laboratorio (alcune foto sono già visibili sul blog, ndr) e speriamo di iniziare presto a sottoporre a test un piccolo numero di dipendenti in prima linea”.

Amazon non dà tempistiche certe su quando il progetto potrà essere effettivamente operativo, ma ritiene che valga la pena provarci ed è pronta a condividere con gli altri tutto ciò che imparerà da questa esperienza.