Amazon lavora con Goldman Sachs a linee di credito per piccole imprese

Magazzino Amazon, il colosso e-commerce di Jeff Bezos
(shutterstock.com)
Share
Magazzino Amazino, il colosso e-commerce di Jeff Bezos
(shutterstock.com)

Articolo di Sarah Hansen apparso su Forbes.com

Amazon introdurrà sulla sua piattaforma una nuova linea di credito per i commercianti statunitensi in collaborazione con Goldman Sachs, secondo un articolo della CNBC: è la prima collaborazione della banca con un azienda esterna, ed è l’ultima mossa di Goldman Sachs nel credito al consumo tradizionale.

Fatti principali

  • Le piccole imprese che vendono utilizzando la piattaforma di Amazon riceveranno presto un invito a richiedere linee di credito fino a $ 1 milione tramite Marcus, la divisione di credito al consumo di Goldman, riferisce CNBC.
  • Le linee di credito revolving saranno caratterizzate da tassi di interesse fissi compresi tra il 6,99% e il 20,99%.
  • CNBC riferisce che il progetto – che all’interno della banca ha il nome in codice”Augusta” – è stato sviluppato per due anni e amplierà notevolmente il programma di prestiti esistente per le piccole imprese di Amazon.
  • Secondo quanto riferito, Amazon aveva considerato la creazione di un mercato dei prestiti online in cui Goldman sarebbe stato uno dei tanti istituti di credito concorrenti, ma alla fine ha abbandonato l’idea e ha optato per lavorare esclusivamente con Goldman.

Contesto di fondo

Questa è l’ultima di una serie di espansioni per Goldman Sachs, che ha potenziato i suoi prodotti di credito al consumo (offre prestiti personali e conti correnti ad alto rendimento attraverso Marcus), oltre a costruire una solida rete di partnership aziendali. Quando Goldman Sachs ha presentato la sua piattaforma di prestito e risparmio personale Marcus nel 2016, la mossa è stata salutata come se la banca d’investimento si stesse spingendo in un angolo della finanza molto meno glamour. Goldman ha poi unito Marcus con la sua attività di gestione degli investimenti e la divisione ha raggiunto i $ 60 miliardi in depositi a gennaio. Insieme agli accordi con Intuit e AARP, Goldman ha anche collaborato con Apple su una nuova carta di credito l’anno scorso e ha avviato un’attività di prestito rateale con Jetblue ad aprile. Amazon ha creato la propria unità di prestito dedicata ai venditori sulla sua piattaforma nel 2012 e nel 2018 ha collaborato con Bank of America quando il programma ha iniziato a bloccarsi.