Seguici su
Investimenti 3 Luglio, 2020 @ 2:17

L’incredibile +100% in Borsa di Lemonade, l’assicurazione per i millennial

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Shutterstock)

Articolo di Sergei Klebnikov apparso su Forbes.com

Le azioni di Lemonade, una compagnia assicurativa online finanziata da SoftBank, sono salite di oltre il 100% da quando la società si è quotata in Borsa ieri, dopo aver fissato un prezzo di Ipo a 29 dollari per azione.

Aspetti principali

Il titolo, negoziato con il ticker LMND alla Borsa di New York, è decollato del 135% nel suo debutto sul mercato, più che raddoppiando fin oltre i 65 dollari per azione.

Lemonade, una società con sede a New York fondata nel 2016, sta sconvolgendo il tradizionale settore assicurativo utilizzando una app mobile per trasformare l’assicurazione sugli immobili in un prodotto orientato al consumatore Millennial. (L’azienda è recentemente apparsa nella classifica AI 50 di Forbes del 2019, la classifica delle più promettenti aziende d’America attive nel settore dell’intelligenza artificiale, ed è stata parte della classifica Forbes Next Billion-Dollar Startup list nel 2018).

La compagnia offre assicurazioni agli affittuari e ai proprietari di case usando intelligenza artificiale e chatbot. Piuttosto che vendere polizze garantite da assicuratori affermati, Lemonade mantiene la responsabilità nel proprio bilancio, permettendole di pagare le richieste di indennizzo assicurativo in pochi minuti o addirittura secondi.

Lemonade ha dichiarato nei documenti depositati presso la Securities and Exchange Commission che avrebbe offerto 11 milioni di azioni al suo debutto sul mercato pubblico: ciò significa che potrebbe aver raccolto fino a 367 milioni di dollari al prezzo IPO, il che gli darebbe una valutazione di circa 1,6 miliardi di dollari.

Tale valutazione è in calo rispetto all’ultima tornata di raccolta di capitali privati, guidata da SoftBank nell’aprile 2019: Lemonade all’epoca era valutata 2,1 miliardi di dollari. Le recenti scommesse mancate di SoftBank, tra cui le sopravvalutate WeWork e Uber, non sono un segreto, ma per ora Lemonade sembra in controtendenza.

C’è però una preoccupazione tra gli investitori: quando Lemonade realizzerà un profitto ? La società ha registrato ricavi per 67 milioni di dollari lo scorso anno con una perdita di 108,5 milioni di dollari, rispetto ai 22,5 milioni di dollari di ricavi e una perdita di 53 milioni di dollari nel 2018.

Lemonade spera che la sua attenzione verso i clienti più giovani – oltre il 70% dei clienti ha un’età inferiore ai 35 anni e il 90% sono al primo acquisto di un prodotto assicurativo – possa aiutare a guidare la strada verso la redditività.

“Una parte fondamentale della nostra strategia è acquisire clienti più giovani prima che diventino attraenti per gli assicuratori più grandi”, afferma Tim Bixby, Chief Financial Officer di Lemonade. “Con l’andare degli anni di quei clienti, aumenta il valore dei loro beni, le loro necessità di assicurazione e il valore per noi”.

Citazione rilevante

“Gli investitori sono molto eccitati all’idea di una rivoluzione nel settore assicurativo”, afferma Bixby. “Siamo stati molto resilienti in mezzo alla pandemia – tutte le nostre metriche di crescita chiave continuano ad essere forti”, ha aggiunto.

Informazione tangente

Secondo i dati SEC, SoftBank deterrà un 21,8% nella società dopo l’Ipo di ieri. Il famoso hedge fund Sequoia Capital e il fondo israeliano di capitale di rischio Aleph deterranno ciascuno una quota dell’8,3%. I due co-fondatori di Lemonade, Daniel Schreiber e Shai Wininger, deterranno rispettivamente una quota del 28,3% e 29%.

Cosa tenere d’occhio

Se l’azienda può raggiungere la redditività. Bixby afferma che Lemonade non è ancora redditizia, poiché sta ancora investendo pesantemente nella crescita e spendendo una buona quantità di denaro nel marketing per attirare nuovi clienti. Ma la società è “sulla strada giusta”, afferma, indicando il miglioramento del flusso di cassa e dei margini operativi di Lemonade negli ultimi anni. “Mi aspetterei che Lemonade diventi redditizia a medio termine”, stima Bixby, “ma a breve termine vediamo opportunità nell’acquisizione di clienti”. Lemonade, che si è recentemente espansa in Europa, ha in programma di fornire ai clienti più aree di copertura. Lancerà un’assicurazione per animali da compagnia nel prossimo futuro, sperando infine di aggiungere un’assicurazione sulla vita e una copertura assicurativa per i suoi clienti.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!