Seguici su
BrandVoice
31 Luglio, 2020 @ 5:07

Reset 2020: costruire resilienza in periodi di crisi

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Shutterstock)

in collaborazione con relayr

Mentre il mondo si unisce per risalire la china, le industrie globali definiscono nuove strategie per emergere dal rallentamento economico più forti di prima. Gli sviluppi più recenti influiscono sulle società a livello mondiale e plasmano il futuro dell’innovazione. In questi tempi difficili, sviluppare strategie di crescita assume un carattere prioritario. Con l’incertezza che è diventata la nuova normalità, è giunto il momento di cambiare prospettiva.

Numerose sono le incognite sulla via della ripresa. Tuttavia, agendo subito le aziende possono superare le attuali difficoltà, evitando di esserne travolte. La storia ci insegna infatti che le aziende che hanno un tasso di investimento più elevato nelle fasi di recessione sono quelle che crescono più velocemente durante le fasi di ripresa e mantengono intatti i propri profitti. In altre parole, le recessioni economiche offrono un’occasione unica per acquisire un vantaggio sulla concorrenza una volta ritornato il sereno.

Un nuovo inizio 

Quando gli attuali sviluppi raggiungeranno un punto di svolta, si presenterà l’occasione per ripartire. Nella situazione attuale, ci sono diversi punti da prendere in considerazione nel ripensare il modello di business della propria azienda. La recessione sta alimentando un crescente divario tra aziende “digital-ready” e organizzazioni tradizionali. In un contesto in cui le tecnologie avanzate creano nuove opportunità per migliorare la produttività, la digitalizzazione diventa una risorsa essenziale per le aziende, che consente loro di ampliare, automatizzare e sviluppare nuovi modelli di business.

Inoltre, il tradizionale approccio CAPEX si è dimostrato vulnerabile agli effetti di un’economia ciclica, in quanto la disponibilità di un minore flusso di cassa dovuto alle spese in conto capitale porta a un arresto delle operazioni a breve termine. E non dimentichiamo l’importanza nevralgica della cosiddetta “intimità con il cliente” per sostenere e ricostruire il proprio business. In tempi difficili, dare priorità alla fidelizzazione dei clienti si trasforma quindi in un imperativo di business cruciale.

Costruire resilienza con un modello Equipment-as-a-Service

Come diventare un’azienda resiliente in grado di sopravvivere a una crisi economica e crescere più rapidamente? Il modello di business industriale Equipment-as-a-Service (EaaS) offre vantaggi sia per i produttori che per i clienti finali. Facendo leva sulle capacità digitali delle apparecchiature, è possibile ricavare valore reale per il proprio business, sotto forma di aumento del fatturato e minori costi.

Sebbene il modello “as-a-service” nel settore manifatturiero non sia una novità, non è mai stato così attuale. L’Equipment-as-a-Service è un modello di business basato sulla sottoscrizione, in cui la disponibilità delle apparecchiature è fornita dietro pagamento di un canone, che include altresì la manutenzione e altri servizi a valore aggiunto. Adottando un modello basato sulla fornitura di un servizio, le società industriali possono garantire migliori risultati per i loro clienti finali, offrire una parte maggiore della catena del valore attraverso servizi a valore aggiunto e creare una base stabile di ricavi ricorrenti.

I dati più recenti forniti da Zuora, società creatrice del Subscription Economy Index™, dimostrano chiaramente la resilienza delle aziende che adottano un modello incentrato sulle sottoscrizioni. Stando al COVID-19 Subscription Impact Report, il 53,3% delle società ha affermato di non aver subito alcun impatto significativo sui tassi di acquisizione di sottoscrittori, il 22,5% ha visto il proprio tasso di crescita accelerare e il 12,8% ha riscontrato un rallentamento della crescita, pur continuando a espandersi.

Assicurare il futuro del tuo business

Nel modello EaaS, i ricavi sono prevedibili, costanti ed estremamente probabili per un periodo più lungo. Cosa significa questo per il tuo business? Nel modello tradizionale, è possibile guadagnare di più solo se si vende un’altra apparecchiatura. Questo scenario è improbabile in tempi di crisi economica. In netto contrasto con l’acquisto occasionale, il modello basato sulla sottoscrizione consente di ricevere entrate ricorrenti per l’intero ciclo di vita delle proprie apparecchiature.

Fornendo servizi a valore aggiunto, si creano più punti di contatto con i clienti, il che porta a un rapporto più profondo e a una maggiore soddisfazione del cliente. Così, anche in tempi di crisi – quando l’acquisizione di nuovi clienti è estremamente difficile – è possibile mantenere la propria base clienti e avere flussi di reddito affidabili.

Per scoprire come assicurare il futuro del suo business e ottenere un vantaggio competitivo, scarichi ora la guida Power Up di relayr.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!