Jay-Z apre una scuola per i futuri manager nello sport e nella musica

La fortuna di Jay-Z ammonta a un miliardo di dollari secondo le stime di Forbes. (Photo by Brian Ach/Getty Images for Something in the Water)
Share
Jay-Z
La fortuna di Jay-Z ammonta a un miliardo di dollari secondo le stime di Forbes. (Photo by Brian Ach/Getty Images for Something in the Water)

Rapper, imprenditore e adesso anche talent recruiter: con la sua Roc Nation, società di entertainment fondata nel 2008, Jay-Z si avvicina ancora di più al mondo dell’arte. E lo fa stringendo un accordo con la Long Island University di Brooklyn per la nascita della Roc Nation School of Music, Sports & Entertainment.

L’istituto, che questo autunno inizierà ad accettare studenti per il semestre autunnale presso il campus di Brooklyn, offrirà al 25% delle matricole in arrivo una borsa di studio a sostegno di una formazione senza debiti. Questo non significa che sarà semplice accedervi: i destinatari saranno infatti selezionati tra studenti accademici di alto livello con sede a New York secondo due requisiti: ovvero che siano matricole per la prima volta e che dimostrino la massima necessità di ricevere un tutoraggio ad hoc. L’obiettivo di questo investimento? Formare i nuovi attori dello scenario musicale e sportivo, nonostante i numerosi tagli di budget nelle scuole statunitensi.

Tra i corsi offerti dalla scuola Roc Nation ci saranno quelli in musica, tecnologia musicale, imprenditorialità e produzione e gestione dello sport. E gli studenti potranno arricchire il loro percorso formativo attraverso visite di artisti e docenti ospiti, stage ed esperienze pratiche.

Nel 2018, il rapper americano (1 miliardo di dollari il suo patrimonio netto secondo la più recente classifica di Forbes, che lo posiziona come 42esimo alla Celebrity 100 2020) ha iniziato a interessarsi al calcio europeo con Romelu Lukaku che è stato il primo calciatore di Premier League a firmare un accordo di rappresentanza proprio con Roc Nation. Dopo i giocatori, quest’anno è toccato anche a club come il Milan che ha stretto una partnership con Jay-Z per la gestione di aspetti quali la programmazione musicale, le collaborazioni merchandising, la digital strategy, le vendite commerciali e gli eventi culturali.