Seguici su
Innovazione 28 Settembre, 2020 @ 4:17

Il fondatore di Hyliion sta per diventare il miliardario self-made più giovane d’America

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(PRNewsfoto/Hyliion)

Articolo di Christopher Helman apparso su Forbes.com

Se tutto andrà secondo i piani, Thomas Healy, 28 anni, diventerà il più giovane miliardario self-made d’America la prossima settimana, quando il 28 settembre gli azionisti dell’azienda quotata in Borsa Tortoise Acquisition Group voteranno per acquisire Hyliion, la società di camion elettrici con sede ad Austin, fondata proprio da Healy. Dopodiché, il ticker di Borsa cambierà da SHLL a HYLN e la nuova società riceverà 560 milioni di dollari in contanti con cui sviluppare gli obiettivi di Healy per un futuro con i camion elettrificati.

Il portavoce di Tortoise, una Spac lanciata nel 2018, insistono sul fatto che le azioni di SHLL, che oggi valgono $ 42 (più di quattro volte i valori di giugno), vengono scambiate come se l’affare fosse già stato concluso. Supponendo che questo sia un fatto compiuto e considerate i 161,6 milioni di azioni in circolazione, la capitalizzazione di mercato azionaria implicita della nuova Hyliion arriva a una impressionante cifra di $ 6,7 miliardi. Secondo i documenti della Sec, Healy sarà il maggiore azionista, con il 22,9% della società, cioè 34,97 milioni di azioni, per un valore di quasi 1,5 miliardi di dollari.

Potrebbe non essere navigato come gli altri imprenditori miliardari di camion elettrici Elon Musk o l’ex ceo caduto in disgrazia di Nikola, Trevor Milton, ma Healy ha qualcosa in più rispetto a Tesla e Nikola quando si tratta di portare questa tecnologia rivoluzionaria sulla strada. Ci sono già 20 camion che operano con i propulsori elettrici di Hyliion, costruiti tramite iniziative con Dana e Volvo. Tesla ha detto che quest’anno ritarderà la produzione del suo Semitruck fino al 2021. Le azioni di Nikola nel frattempo sono crollate da $ 70 a meno di $ 20 tra le accuse di frode e le dimissioni di Milton.

Il che lascia Healy come la nuova grande speranza per l’elettrificazione dei camion a lungo raggio. Come è arrivato così lontano? “Sono un fanatico di motori. Sono cresciuto correndo”, dice Healy, che viene dal Massachusetts e ha gareggiato da adolescente a livello nazionale, con auto da corsa e go-kart. Ha imparato i meccanismi dietro le macchine e ha iniziato a ideare trasmissioni elettriche nella sua stanza del dormitorio alla Carnegie Mellon, dove giocava inizialmente come punta per la squadra di football Cmu Tartans. Studiando ingegneria meccanica, Healy ha sviluppato l’e-axle, ovvero un asse elettrificato, alimentato da batterie agli ioni di litio, che può essere incorporato nella trasmissione di un tradizionale camion a lungo raggio.

L’e-axle potrebbe essere adattato su vecchi camion o integrato in quelli nuovi. I vantaggi sono evidenti: l’e-axle aggiungerebbe potenza e coppia che consentirebbero all’impianto diesel di funzionare in modo più efficiente, migliorando il consumo di carburante e riducendo le emissioni. Naturalmente, il sistema cattura anche la potenza tramite la frenata rigenerativa, che, data la massa di un autotreno, può essere notevole: le batterie devono essere in grado di assorbire 5 kilowattora di potenza dalla frenata su una collina ripida, quindi tradurla e rimandare quella potenza alla trasmissione durante l’accelerazione. Nel 2017 Forbes ha nominato Healy come finalista del progetto annuale 30 Under 30.

L’e-axle di Healy si è evoluto in un sistema di trasmissione completo che Hyliion chiama Hypertruck Erx. L’approccio di Healy contrasta con quello dei primi motori del settore, tra cui Tesla e il suo approccio completamente elettrico e incentrato sulla batteria, così come quello di Nikola, che mira ad alimentare le sue batterie utilizzando celle a combustibile a idrogeno. Perché reinventare la ruota, dice, quando un ibrido con batteria a metano potrebbe sfruttare le stazioni di rifornimento esistenti ed evitare ore di tempo di ricarica della batteria? Inoltre, la combinazione di un generatore Cng più un carico modesto di batterie offre al camion una lunga autonomia senza dover compensare l’enorme peso della batteria. L’uso del metano al posto del diesel ridurrebbe le emissioni di carbonio di circa il 25%.

Healy dice di aver compreso subito che non c’erano vantaggi nel progettare un camion completamente nuovo da zero. I produttori di autocarri esistenti hanno già grandi fabbriche e clienti soddisfatti. “L’obiettivo era consentire loro di acquistare ancora il camion che già conoscono e amano e di averlo con un nuovissimo propulsore che rivoluzionerà davvero la loro logistica”, afferma Healy, 28 anni.

Ci sono già camion che funzionano a gas naturale compresso, ovviamente, ma funzionano per carichi più leggeri e hanno una potenza insufficiente rispetto agli autotreni a lungo raggio. Il gruppo propulsore di Hyliion offre più potenza e coppia e promette di andare da 0 mph a 60 mph in 20 secondi, con un carico di 80mila libbre.

Il gigante dei componenti auto Dana nel marzo 2019 ha effettuato un investimento azionario in Hyliion e insieme stanno producendo e commercializzando il dispositivo per i clienti di Dana, inclusi i giganti del settore come Volvo, Navistar e Peterbilt. Oggi i produttori di autocarri installano motori Cummins e trasmissioni Allison. Hyliion spera di raggiungere quel rango un giorno. Le prime grandi consegne di Hypertruck Erx potrebbero avvenire nel 2021.

Vincent Cubbage, ceo di Tortoise, ha selezionato 200 startup mentre ne cercava una da sostenere con la Spac che il suo team ha istituito nel 2018. “Abbiamo visto molti piani aziendali ambiziosi, così lontani dalla commercializzazione”, dice. Come fondo di private equity, Tortoise avrà l’8,7% di Hyliion, circa 12 milioni di azioni, per un valore di 540 milioni di dollari a partire da oggi. Altri grandi vincitori includono Howard Jenkins, della famiglia miliardaria del supermercato Publix, la cui Axioma Ventures detiene circa il 13% del capitale pro forma di Hyliion, per un valore di circa $ 700 milioni. I membri del consiglio includono Andy Card, ex capo del personale di George W. Bush e un tempo ceo dell’American Automobile Manufacturers Association.

Una volta finalizzato l’accordo e il cambiamento del ticker, arriveranno sul mercato altre azioni Hyliion, circa il doppio dell’attuale flottante di 23 milioni di azioni. Nel frattempo, le azioni totali in circolazione saliranno a 161 milioni. I 42,12 dollari per azione di oggi implicano una capitalizzazione di mercato di $ 6,7 miliardi e una fortuna di circa $ 1,5 miliardi per Healy. Hyliion riceverà $ 560 milioni in contanti dall’accordo, da investire nel lancio del prodotto.

Lo scapolo d’oro Healy entra quindi a far parte dell’illustre compagnia dei più giovani miliardari self-made degli Stati Uniti; John Collison, cofondatore di Stripe, ed Evan Spiegel di Snapchat hanno entrambi 30 anni. E poi c’è il curioso caso della magnate del trucco Kylie Jenner, che all’età di 22 anni è entrata e uscita dalla nostra lista nell’ultimo anno. Si ricorda poi che Mark Zuckerberg è arrivato a essere miliardario all’età di 23 anni con Facebook.

Con le sue azioni soggette a blocco, Healy non potrà vendere azioni per almeno due anni. Gli investitori si aspetteranno molto da lui in quel periodo. Hyliion nella documentazione alla Sec afferma che prevede $ 8 milioni di entrate nel 2021, che cresceranno fino a $ 344 milioni nel 2022 e fino a $ 1 miliardo nel 2023, con profitti a seguire. Ryan Laskey, vicepresidente senior dei sistemi di trasmissione per veicoli commerciali di Dana, afferma di essere rimasto impressionato dall’obiettivo commerciale di Healy. “Dà al cliente qualcosa che non sa nemmeno di volere”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!