Da Elon Musk a Carlos Slim: chi sono i miliardari che hanno guadagnato (e perso) di più nel 2020

Elon Musk
Secondo Forbes, ai primi di dicembre Elon Musk risulta essere la seconda persona più ricca del mondo (Photo by Win McNamee/Getty Images)
Share
Miliardari: Elon Musk
Elon Musk (Photo by Win McNamee/Getty Images)

Articolo di Ariel Shapiro su Forbes.com

È stato un anno difficile per molti, con il coronavirus che ha causato 1,6 milioni di vittime in tutto il mondo (di cui oltre 300.000 negli Stati Uniti) e lockdown che hanno portato a una diffusa perdita di posti di lavoro e difficoltà economiche. I miliardari nel mondo, tuttavia, se la sono cavata molto meglio. Nel 2020, infatti, più del 60% degli oltre 2.200 miliardari del pianeta è diventato più ricco, mentre il 36% è diventato più povero. I primi cinque maggiori vincitori da soli sono diventati più ricchi di 310,5 miliardi di dollari in totale.

Nessun miliardario ha avuto un anno più strepitoso di Elon Musk. Il ceo di Tesla ha iniziato il 2020 con un patrimonio netto di $ 26,6 miliardi. Da allora la sua azienda di auto elettriche ha costantemente battuto le aspettative degli analisti sulle consegne di veicoli e ha entusiasmato gli investitori con la sua tecnologia in continuo miglioramento. Dopo un primo affronto, l’S&P 500 ha annunciato che Tesla sarebbe stata aggiunta all’indice il 21 dicembre. Le azioni Tesla sono aumentate di sette volte nel corso dell’anno e alla chiusura del mercato l’11 dicembre, Elon Musk valeva $ 136,9 miliardi, rendendolo la terza persona più ricca della terra.

Neanche le due persone più ricche di Elon Musk se la sono cavata male. Jeff Bezos (patrimonio netto: 182,2 miliardi di dollari) si è arricchito di 67,5 miliardi di dollari nel corso dell’anno poiché i consumatori diretti costretti a casa sono diventati sempre più dipendenti dalle consegne di beni primari da parte Amazon durante la pandemia, facendo salire il prezzo delle azioni della società. Ad agosto, Jeff Bezos è diventata la prima persona nella storia ad avere un patrimonio netto superiore a 200 miliardi di dollari. Le azioni di Amazon sono scese di circa il 10% da quei risultati, ma sono ancora in aumento del 69% per l’anno, superando di gran lunga l’S & P 500 (in aumento del 13,4%) e il Dow Jones Industrial Average (in aumento del 5,3%). Bernard Arnault (patrimonio netto: 146,3 miliardi di dollari), presidente del conglomerato di beni di lusso Lvmh, ha aggiunto 35 miliardi di dollari al suo patrimonio netto. LVMH è crollata nel mercato all’inizio della pandemia, riportando vendite inferiori, ma ha iniziato a vedere una ripresa, in particolare tra i suoi marchi più leggendari come Dior e Louis Vuitton.

Mentre i guadagni realizzati quest’anno sono stati massicci, le perdite per i più ricchi sono state più modeste. I miliardari le cui fortune sono diminuite di più sono stati il ​​magnate messicano delle telecomunicazioni Carlos Slim Helú e il magnate dei casinò Sheldon Adelson, ciascuno in calo di 5 miliardi di dollari nel corso del 2020. Le fortune dei cinque maggiori perdenti miliardari ammontano complessivamente di 23,7 miliardi di dollari.

Per misurare le fortune al fine di redigere questo articolo, Forbes ha esaminato la variazione del patrimonio netto di oltre 2.200 miliardari tra il 31 dicembre 2019 e l’11 dicembre 2020. Abbiamo calcolato i maggiori vincitori e perdenti in termini di dollari assoluti e abbiamo preso in considerazione solo i miliardari con investimenti in società quotate in borsa.

I miliardari vincitori nel 2020

Elon Musk

Paese: Stati Uniti
Guadagno: $ 110,3 miliardi
Patrimonio netto: $ 136,9 miliardi

Nel 2020, Elon Musk ha avuto il più grande guadagno in un anno di qualsiasi miliardario da quando Forbes ha iniziato a monitorare le fortune. Insieme alle prestazioni astronomiche sul mercato di Tesla, Elon Musk ha beneficiato della ricezione delle prime 4 tranche del suo pacchetto di compensazione in 12 parti. Da maggio gli sono state assegnate stock option per un valore di 27,5 miliardi di dollari. Anche la sua attività secondaria, SpaceX, è fiorente. A maggio, la società di esplorazione spaziale privata ha lanciato la prima missione orbitale con equipaggio umano dal 2011. A novembre, ha ottenuto il permesso dalla Nasa di trasportare astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale, eseguendo la sua prima missione di questo tipo alla fine del mese. Forbes stima che la partecipazione di Elon Musk in SpaceX valga 20 miliardi di dollari.

 

Jeff Bezos

Paese: Stati Uniti
Guadagno: $ 67,5 miliardi
Patrimonio netto: $ 182,2 miliardi

Potrebbe non essere più l’uomo da 200 miliardi di dollari, ma Jeff Bezos è ancora la persona più ricca del mondo. Jeff Bezos detiene una partecipazione dell’11,1% in Amazon, che ha una capitalizzazione di mercato di oltre $ 1,5 trilioni. Il mega-rivenditore ha raggiunto vette senza precedenti durante la pandemia per via dei blocchi che hanno costretto molti negozi fisici a chiudere temporaneamente. Jeff Bezos, che non è particolarmente noto per le sue attività di beneficenza, ha leggermente migliorato la sua strategia. A febbraio, ha impegnato 10 miliardi di dollari per combattere il cambiamento climatico e ha donato quasi 800 milioni di dollari a organizzazioni ambientaliste a novembre. La sua ex moglie, MacKenzie Scott (patrimonio netto: 59 miliardi di dollari), quest’anno ha donato almeno 5,8 miliardi di dollari a organizzazioni senza scopo di lucro e enti di beneficenza.

 

Zhong Shanshan

Paese: Cina
Guadagno: $ 60,5 miliardi
Patrimonio netto: $ 62,5 miliardi

Zhong Shanshan quest’anno ha fatto una scalata incredibile nella classifica dei miliardari grazie a due offerte pubbliche iniziali di successo. Ha fondato e presiede la Nongfu Spring, un’azienda di acqua in bottiglia che rivendica circa un quinto del mercato cinese dell’acqua in bottiglia. La società è stata quotata in borsa a settembre a $ 2,77 (HK $ 21,50) per azione e già all’11 dicembre il prezzo delle azioni era quasi raddoppiato. Controlla anche il produttore di vaccini Beijing Wantai Biological Pharmacy, che è diventato pubblico ad aprile. L’azienda ha sviluppato un vaccino spray nasale per il Covid-19, che era in fase di sperimentazione 2 a novembre. L’11 dicembre, Wantai veniva scambiata a 15 volte il suo prezzo ipo.

 

Dan Gilbert

Paese: Stati Uniti
Guadagno: $ 37,1 miliardi
Patrimonio netto: $ 43,9 miliardi

Dan Gilbert, che ha cofondato la società che sarebbe diventata l’istituto di credito ipotecario online Quicken Loans, quest’anno ha beneficiato di una massiccia IPO. La società madre di Quicken Loans, Rocket Companies, è stata quotata in borsa ad agosto. Dan Gilbert possiede il 95% della Rocket Companies, che alla chiusura del mercato l’11 dicembre valeva più di $ 41 miliardi. Il risultato: Dan Gilbert vale più di sei volte di quanto valeva all’inizio del 2020. Dan Gilbert è uno dei più ricchi proprietari di squadre sportive in America, grazie alla sua quota di maggioranza nei Cleveland Cavaliers della NBA.

 

Bernard Arnault

Paese: Francia
Guadagno: $ 35 miliardi
Patrimonio netto: $ 146,3 miliardi

Anche durante un anno caotico per il suo conglomerato francese dei beni di lusso, la fortuna di Bernard Arnault è cresciuta di oltre il 30%. LVMH ha abbandonato velocemente il suo piano di acquisizione di Tiffany & Co. quando la pandemia ha colpito, prima di giungere a un accordo con il rivenditore di diamanti in ottobre per acquisirlo per circa $ 15,8 miliardi, circa $ 400 milioni in meno rispetto all’offerta originale, annunciata a novembre 2019. Le vendite sono ancora complessivamente in calo, ma LVMH ha sorpreso gli investitori questo autunno quando ha riferito che le vendite di borse Louis Vuitton e Dior erano forti, in particolare in paesi come la Corea del Sud e la Cina, che hanno controllato la diffusione del Covid-19. Aggiungete un euro più prezioso – è aumentato dell’8% rispetto al dollaro USA dall’inizio dell’anno – e Arnault mantiene il suo posto come la seconda persona più ricca della terra.

I miliardari perdenti nel 2020

Carlos Slim Helú

Paese: Messico
Calo: $ 5 miliardi
Patrimonio netto: $ 58,2 miliardi

Carlos Slim Helú e la sua famiglia controllano América Móvil, la più grande azienda di telecomunicazioni dell’America Latina. Sebbene l’attività sia stata relativamente stabile durante la pandemia, il patrimonio netto di Slim è crollato insieme con il valore del peso messicano. Rispetto al dollaro Usa, il peso è sceso fino al 26% al suo culmine alla fine di marzo. Da allora, la valuta si è per lo più ripresa, ma vale ancora circa il 5% in meno rispetto a quanto valeva alla fine del 2019.

 

Sheldon Adelson

Paese: Stati Uniti
Calo: $ 5 miliardi
Patrimonio netto: $ 35,1 miliardi

È stato un anno difficile per l’industria del gioco d’azzardo e il patrimonio netto del magnate dei casinò Sheldon Adelson ha subito un duro colpo. Sheldon Adelson è presidente e amministratore delegato della Las Vegas Sands, che possiede proprietà sulla Strip come The Venetian e The Palazzo, che ha chiuso temporaneamente la torre dell’hotel all’inizio di dicembre . Anche dopo che il turismo interno ha registrato una certa ripresa durante l’estate, le entrate della Las Vegas Sands sono diminuite dell’82% durante il terzo trimestre rispetto all’anno precedente. Tuttavia, il futuro è promettente. A partire dall’11 dicembre, le azioni di Las Vegas Sands sono aumentate del 18% rispetto alla fine di ottobre, grazie alle promettenti notizie sul vaccino contro il coronavirus.

 

Sun Hongbin

Paese: Cina
Calo: $ 4,8 miliardi
Patrimonio netto: $ 8,1 miliardi

Non è un bel momento per chi è nel business dei parchi a tema. La pandemia inizialmente ha costretto i parchi a tema a chiudere e le aziende a ridurre la capacità e adottare misure di sicurezza aggiuntive quando hanno riaperto. Sunac China Holdings, una società immobiliare fondata e presieduta da Sun Hongbin, ha acquistato i parchi a tema del Gruppo Dalian Wanda nel 2017 . A partire dall’11 dicembre, le azioni della Sunac sono diminuite di quasi il 40% per l’anno, cancellando più di un terzo del patrimonio netto di Sun Hongbin.

 

Hui Ka Yan

Paese: Cina 
Calo: $ 4,6 miliardi
Patrimonio netto: $ 27,7 miliardi

Hui Ka Yan presiede Evergrande Group, uno dei più grandi sviluppatori immobiliari in Cina. Nel suo rapporto sugli utili di metà anno, Evergrande ha rivelato di avere un debito di $ 128 miliardi (835,5 miliardi di RMB), a causa dell’ingente spesa sostenuta per l’acquisto di terreni e dalla creazione della sua unità di auto elettriche . La società ha tentato di raccogliere fondi all’inizio di questo mese scorporando il suo marchio di servizi immobiliari, ma l’IPO ha ricevuto una risposta tiepida. All’11 dicembre, le azioni della società madre Evergrande sono diminuite di quasi il 22% sull’anno.

 

Harold Hamm

Paese: Stati Uniti  
Calo: 4,3 miliardi di dollari
Patrimonio netto: $ 5,6 miliardi

Harold Hamm, presidente e amministratore delegato della società indipendente di esplorazione e produzione di petrolio Continental Resources, ha perso più del 43% della sua fortuna dall’inizio dell’anno.

L’industria petrolifera, colpita da una guerra dei prezzi a marzo, è stata in subbuglio durante la pandemia. Lockdown e restrizioni di viaggio hanno fatto sì che le persone volassero e guidassero meno, riducendo la domanda di petrolio. Il titolo Continental Resources si è parzialmente ripreso dal minimo primaverile, ma è ancora in calo del 45% dall’inizio dell’anno.