Sei borse di studio da 20mila euro. Il progetto di L’Oréal a sostegno delle giovani ricercatrici italiane

(courtesy L’Oréal Italia)
Share
(courtesy L’Oréal Italia)

L’Oréal Italia rinnova il suo impegno a favore dell’empowerment femminile. E lo fa confermando, per la 19esima volta consecutiva, la nuova edizione del premio L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza, programma promosso in collaborazione con la Commissione nazionale italiana per l’Unesco che ha l’obiettivo di premiare giovani scienziate italiane meritevoli (ad oggi le premiate, che hanno potuto proseguire quindi i loro studi in Italia, sono state 94).

Sei le borse di studio che verranno assegnate, ognuna del valore di 20mila euro, nei campi delle Scienze della Vita e della Materia, incluse Ingegneria, Matematica e Informatica. A valutare i progetti candidati sarà poi una commissione composta da un panel di professori universitari ed esperti scientifici italiani guidati dalla professoressa Lucia Votano.

Tra di loro ci saranno infatti Enrico Alleva (Centro di riferimento per le Scienze comportamentali e la salute mentale SCIC Istituto Superiore di Sanità e socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei), Mauro Anselmino (professore di Fisica Teorica, Università degli Studi di Torino e socio nazionale dell’Accademia delle scienze di Torino), Luigia Carlucci Aiello (professoressa di Intelligenza artificiale dell’Università La Sapienza di Roma), Maria Benedetta Donati (capo del Neuromed biobanking centre, Dipartimento di epidemiologia e prevenzione, IRCCS NEUROMED di Pozzilli-IS),  Cristina Emanuel (direttore scientifico & regolamentare L’Oréal Italia), Salvatore Magazù (professore ordinario di Fisica sperimentale presso il Dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra dell’Università di Messina) e Maria Rescigno, (professore ordinario di patologia generale e pro rettore vicario con delega alla ricerca presso Humanitas University. group leader Unità di Immunologia delle mucose e Microbiota – Humanitas Research Hospital).

Le candidature, attive dal 10 dicembre, potranno essere inviate attraverso la piattaforma forwomeninscience.com entro e non oltre l’8 febbraio 2021.

Nato nel 1998 su iniziativa di L’Oréal e UNESCO, For Women in Science è stato il primo premio internazionale dedicato alle donne che operano nel settore scientifico (dalla sua nascita, il programma ha premiato con un contributo di 100mila dollari cinque candidate). Inoltre, oltre ai premi, sono attribuite ogni anno 15 borse internazionali e numerose borse di studio nazionali a giovani ricercatrici.

“Il premio si conferma una delle iniziative di maggior successo nel Paese nell’ambito della formazione e specializzazione delle giovani scienziate italiane. Anche per questa edizione ci aspettiamo numerose candidature e saremo lieti di poter assegnare nuove borse di studio a brillanti e promettenti scienziate che faranno la differenza nelle discipline di riferimento. In tutti questi anni abbiamo ricevuto centinaia di candidature e abbiamo premiato 94 scienziate contribuendo in modo attivo al sostegno del dibattito sull’uguaglianza di genere nella scienza, così da rafforzare la comunità scientifica e fornire sempre più figure di riferimento femminili per le nuove generazioni”, ha commentato François-Xavier Fenart, presidente e ceo di L’Oréal Italia.