Robinhood raccoglie 3,4 miliardi di dollari in una settimana per reggere un milione di download al giorno

Robinhood
(Justin Sullivan/Getty Images)
Share
Robinhood
(Justin Sullivan/Getty Images)

Questo articolo di Alex Konrad, Eliza Haverstock e Antoine Gara è apparso su Forbes.com.

Sull’onda della domanda record da parte degli investitori retail e dell’enorme controversia creata giovedì con la limitazione degli scambi di azioni come quelle di GameStop, Amc Entertainment e BlackBerry, Robinhood ha raccolto fondi aggiuntivi per miliardi di dollari per evitare una crisi di liquidità.

Secondo due fonti di Forbes, l’unicorno del trading ha ottenuto un finanziamento da un miliardo durante il weekend, che ha fatto seguito a un’iniezione di liquidità da un miliardo arrivata la scorsa settimana. Robinhood è anche in trattativa per raccogliere una terza tranche di finanziamenti per una cifra fino al miliardo di dollari, in aggiunta ai due già ottenuti. Porterebbe così il totale della settimana a ben tre miliardi, secondo le fonti. Il nuovo flusso di denaro di Robinhood sta arrivando sotto forma di obbligazioni convertibili, che attribuiscono alla piattaforma di intermediazione online un valore fino a 30 miliardi di dollari, o un 30% di sconto per un’eventuale Ipo.

Dopo la pubblicazione , Robinhood ha diramato un comunicato stampa in cui conferma di avere raccolto un totale di 3,4 miliardi di dollari nell’ultima settimana. “Grazie a questi finanziamenti, costruiremo e miglioreremo i nostri prodotti, che permettono a più persone di accedere al sistema finanziario”, si legge nella dichiarazione della società. “Siamo convinti che Robinhood emergerà più forte da questa fase di crescita e di domanda senza precedenti”, ha aggiunto Micky Malka, managing partner di Ribbit Capital, una società di venture capital che ha partecipato alla raccolta fondi.

La cospicua iniezione di capitale, proveniente per lo più da chi aveva già investito nella piattaforma, arriva in contemporanea con il record di download registrato da Robinhood negli ultimi giorni.

Secondo alcune fonti, giovedì, nel giorno in cui Robinhood ha posto restrizioni sugli scambi, provocando le proteste di politici di entrambi gli schieramenti e di celebrità come il comico Jon Stewart, la app di Robinhood è stata scaricata 700mila volte, contro gli 11mila utenti che hanno cancellato i loro account. Venerdì, la app ha raggiunti il milione di download in un solo giorno. Per avere un raffronto, nell’intero mese di dicembre Robinhood è stata scaricata da 800mila nuovi utenti in tutto.

Dalla pandemia di coronavirus al mini-crollo dei mercati della scorsa settimana, è raro che Robinhood sprechi una bella crisi.

La scorsa settimana, milioni di trader dell’ultima ora, mossi da una discussione su una comunità di Reddit nota come r/WallStreetBets, si sono riversati sulla app per far salire di più del 600% il prezzo di azioni pesantemente shortate, come quelle del rivenditore di videogiochi GameStop. La folla di trader ha anche fatto lievitare i prezzi di altri cosiddetti “meme stock”, come Amc Entertainment e BlackBerry. Mentre alcuni fortunati hanno guadagnato molto, hedge fund apparentemente sofisticati con posizioni corte su questi titoli sono stati schiacciati.

Sull’onda di questa volatilità, giovedì Robinhood ha bloccato lo scambio delle azioni di GameStop e Amc. I legislatori (da Ted Cruz ad Alexandria Ocasio-Cortez), hanno subito gridato allo scandalo. In seguito, tuttavia, Robinhood ha dichiarato di avere dovuto prendere la decisione perché si ritrovava con scarsa liquidità.

Poiché integra i clienti con margin account, in modo che possano iniziare a scambiare istantaneamente, Robinhood è tenuta a fornire garanzie per l’attività dei suoi trader. Giovedì, l’attività dei suoi clienti è stata così vasta, intensa e speculativa che le camere di compensazione hanno preteso garanzie extra, creando così una crisi di liquidità che ha portato, a sua volta, al congelamento degli scambi.

Robinhood ha drenato centinaia di milioni dalle sue linee di credito ed è poi corsa dalle società di venture capital che la finanziano per un’iniezione di contante da un miliardo. Domenica sera, in una conversazione su Clubhouse con l’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, il co-fondatore di Robinhood Vlad Tenev ha dichiarato che servivano garanzie per 3 miliardi di dollari. Il nuovo capitale potrebbe consolidare le finanze di Robinhood, specialmente se dovesse portare con sé milioni di nuovi clienti, che potrebbero scambiare istantaneamente.

Nell’ultimo anno, la crescita impetuosa di Robinhood è stata, al contempo, una benedizione e una maledizione.

Al culmine dell’attività di mercato, Robinhood è andata in crash ripetutamente. Molti nuovi utenti si sono anche riversati nello scambio di opzioni speculative, che è redditizio per Robinhood per i suoi market maker, ma può essere altamente rischioso per gli investitori. Poi giovedì, quando i suoi clienti avevano la posta più alta in gioco e stavano compiendo uno squeeze ai danni dei grandi hedge fund, si è ritrovata senza liquidità.

Per ora, gli investitori della Silicon Valley vedono un vantaggio a lungo termine derivante dall’operazione vertiginosa di Robinhood. Continuano a gettare miliardi alla dirompente piattaforma di intermediazione online, mentre la sua crescita accelera.