400 piccole cantine italiane alla conquista del mondo. Grazie all’e-commerce

Wine cellar of fine Italian wines. Image contains some lens flare.
Share

La pandemia ha obbligato tutti ad aguzzare l’ingegno per resistere, l’accordo tra Tannico e l’agenzia governativa Ice per favorire l’export di 400 piccole cantine italiane va proprio in questo senso. La collaborazione tra l’enoteca online che seleziona i vini italiani nel mondo e l’Agenzia per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, in capo al ministero degli Esteri, consentirà infatti alle cantine di accedere a condizioni agevolate, o in totale gratuità per le otto Regioni beneficiarie del Piano Export Sud, a WinePlatform, la piattaforma di Tannico che supporta le aziende vinicole nella vendita online con consegna a domicilio in oltre 20 Paesi del mondo.

“Sono orgoglioso di vedere come la nostra piattaforma WinePlatform, già usata da centinaia di cantine, potrà aiutare tantissimi altri piccoli viticoltori italiani ad aprirsi al commercio elettronico nei mercati esteri”, è stato il commento di Marco Magnocavallo, amministratore delegato di Tannico, “Il supporto dell’Ice, oltre a contribuire in questo percorso avviato da WinePlatform, permetterà anche a Tannico di spingere in modo più deciso verso l’apertura di 18 nuovi mercati esteri”.

L’iniziativa di Tannico e Agenzia Ice nasce dalla volontà di fronteggiare  i cali di fatturato causati dall’emergenza Covid e la conseguente crisi del canale di vendita tradizionale che ha coinvolto anche il settore vitivinicolo. Il progetto avrà quindi l’obiettivo di supportare economicamente, tecnologicamente e logisticamente le 400 case vinicole fornendo loro gli strumenti necessari per poter beneficiare dell’importante aumento di volumi che stanno registrando le vendite attraverso l’e-commerce.

L’Agenzia Ice, spiega il comunicato ufficiale divulgato da Tannico, si occuperà di mettere in campo un’attività di promozione destinata ad azioni personalizzate e su obiettivi specifici di digital marketing rivolte al pubblico estero, sia a beneficio delle 400 cantine di piccole o medie dimensioni selezionate e ammesse a costi agevolati, sia delle aziende già presenti sulla piattaforma, che godranno di traffico digitale aggiuntivo.

“I mercati stanno ripartendo con un’accelerata transizione verso il digitale e le abitudini di consumo si stanno sempre più orientando verso l’e-commerce”, ha commentato il presidente dell’Agenzia Ice, Carlo Ferro, “Questo è particolarmente significativo per il settore del vino dove l’e-commerce ha mitigato l’impatto sulla domanda dei canali Ho.Re.Ca. dovuto all’emergenza pandemica”.

Tannico, attraverso la piattaforma WinePlatform lanciata nel 2017, si occuperà della creazione un e-shop dedicato attraverso cui poter vendere i propri prodotti. Inoltre, verranno gestiti tutti gli ordini ricevuti sulla piattaforma, dalla ricezione di pagamenti sicuri alle conseguenti operazioni di picking, packing e spedizioni, dal disbrigo delle pratiche di export e accise al servizio di customer care.