La Nio approda in Norvegia: così la Tesla cinese vuole conquistare l’Europa

Il suv elettrico Nio ES8, modello scelto per il lancio in Norvegia
Share

La Nio, una delle compagnie cinesi più rampanti. Infatti, si prepara a sbarcare entro settembre in Europa con il suv elettrico Nio ES8 e le sue stazioni di scambio batteria. Conosciuta fuori dai confini del paese asiatico come la ‘Tesla cinese’, negli ultimi mesi si è fatta conoscere per una linea di prodotti molto aggressiva e per aver puntato tutto sulle stazioni di scambio batterie. Lo scorso gennaio ha presentato il suo nuovo modello, la berlina elettrica Nio ET7, in grado di percorrere fino a 1.000 km con un pieno di energia.

Ma la Nio, essendo una compagnia molto ambiziosa, non si può accontentare di rimanere confinata in Cina e quindi annuncia il suo approdo nel mercato più difficile del mondo, quello europeo, che nell’ultimo anno è cresciuto parecchio nel mercato delle vetture elettriche e ibride, tanto da aver superato la Cina.

La suv elettrica ES8, scelta per il lancio in Norvegia.

Il mercato messo nel mirino dalla Nio è quello della Norvegia, dove l’auto elettrica è di casa, tanto che le EV pure hanno una quota maggiore del 50%. Dopo la Norvegia la Nio sbarcherà in altri cinque paesi dell’Europa, ma al momento la società non ha ancora dichiarato quali.

Bisognerà aspettare fino a settembre per vedere in Norvegia la grande suv elettrica Nio ES8, il modello scelto per il D-Day europeo. Si tratta di una vettura lunga 497 cm, che è dotata di un doppio motore elettrico, uno all’anteriore e l’altro al posteriore, per complessivi 321 CV, alimentati da una batteria da 78 kWh, che assicura fino a 425 km di autonomia. Nella ES8 c’è anche lo zampino dell’austriaca Magna Steyr, che realizza la carrozzeria e telaio.

LEGGI ANCHE: “La cinese Nio sta reclutando talenti. E pianifica l’ingresso negli Stati Uniti”

La Nio accompagnerà il lancio della ES8 con l’installazione di una serie di stazioni di ricarica rapida e con la costruzione di quattro stazioni di scambio rapido delle batterie. Si tratta di un marchio di fabbrica della Nio,  che lo scorso marzo ha festeggiato in Cina quota 2milioni di scambi batteria. Come funziona? Si tratta di una stazione completamente automatizzata che consente di sostituire la batteria scarica con una carica in appena tre minuti. Quattro ne verranno costruiti nei pressi di Oslo, con altri 12 previsti in altre città il prossimo anno.

La società cinese supporterà la vendita delle sue elettriche in Cina con una serie di centri a marchio Nio, che forniranno l’assistenza e la vendita dei mezzi. Esattamente come la Tesla, le EV verranno vendute direttamente ai clienti, senza intermediari di mezzo quindi. Ovviamente i clienti potranno acquistare le loro vetture online. Ma non è tutto. La Nio infatti ha in programma di costruire nei centri delle città anche degli avveniristici showroom, denominati Nio House. Si tratta di centri multifunzionali che al loro interno potranno contare sulla presenza di diversi servizi: oltre a bar, area gioco dedicata ai più piccoli, saranno presenti anche delle sale conferenze. Secondo la Nio, questi centri sono dedicati sia ai clienti che agli appassionati del marchio.