La lista delle 50 donne che hanno raggiunto il successo dopo i 50 anni

OAKLAND, CA – JANUARY 27: Senator Kamala Harris (D-CA) speaks to her supporters during her presidential campaign launch rally in Frank H. Ogawa Plaza on January 27, 2019, in Oakland, California. Twenty thousand people turned out to see the Oakland native launch her presidential campaign in front of Oakland City Hall. (Photo by Mason Trinca/Getty Images)
Share

Per queste donne dinamiche, invecchiare significa diventare più sagge e audaci. Qui di seguito c’è una lista di imprenditrici, leader e creatrici che fanno parte di un gruppo di persone che insegna come il successo possa arrivare anche nella seconda parte della vita.

Selezionate da un pool di oltre 10mila candidate, i membri della 50 Over 50 hanno fondato e gestiscono aziende su larga scala (20 milioni di dollari o più di fatturato per le società a scopo di lucro), guidano movimenti e cambiano il mondo. Stanno lavorando in tutti i settori dell’economia americana: venture capital, istruzione, politica, sport e altro ancora e, soprattutto, stanno godendo del loro successo dopo i cinquant’anni.
E sono successi sbalorditivi: come quello del vicepresidente Kamala Harris, che a 56 anni è la prima donna, la prima nera e la prima asiatica americana a ricoprire tale carica ed è ora la prima in linea per la presidenza. O l’amministratore delegato di Citigroup Jane Fraser, che a 53 anni è diventata la prima donna a prendere il timone di una delle più grandi banche americane, e il direttore generale dei Miami Marlins Kim Ng, che a 52 è diventata la prima donna a dirigere una squadra di baseball della Major League. 

In un momento in cui una pandemia globale ha allontanato un numero sproporzionato di donne dalla forza lavoro e costretto centinaia di migliaia a pensionamenti precoci, la nostra speranza è che le storie delle donne in questa lista risuonino, informino e ispirino.

Molte di queste storie includono infatti donne che sono sopravvissute a momenti difficili. Julie Wainwright era l’amministratore delegato di Pets.com al culmine della bolla delle dot-com; il giorno in cui ha dovuto chiudere l’azienda, suo marito ha chiesto il divorzio. A 53 anni, ha ricominciato da capo, fondando il rivenditore di spedizioni online di lusso The RealReal. La società si è quotata nel 2019 e ora vale più di $ 1 miliardo.

Uno spirito di resilienza presente anche in Cathie Wood, la fondatrice di Ark Invest (che, a 65 anni, è uno degli investitori più coraggiosi di Wall Street), e Shonda Rhimes, la fondatrice 51enne di Shondaland che ha battuto i record di streaming con Bridgerton che ha debuttato su Netflix a dicembre.

Wainwright, Wood e Rhimes, insieme alla vicepresidente Harris, sono sulla copertina di Forbes Usa, che per la prima volta presenta solo donne in copertina.

Ecco di seguito la lista delle 50 donne over 50

  • Kamala Harris – Vice presidente degli Stati Uniti, 56 anni;
  • Julie Wainwright – fondatrice e ceo di The RealReal, 64 anni;
  • Kim Ng – General Manager, Miami Marlins, 52 anni;
  • Aicha Evans – ceo di Zoox, 52 anni
  • Nancy Pelosi – speaker house of representatives, 81 anni;
  • Katalin Karikò – biochimica e Senior VP, BioNTech, 66 anni;
  • Maria Elvira Salazar, membro del Congresso della Florida, 59 anni;
  • Madeleine Albright, diplomatica, 84 anni;
  • Nandita Bakhshi, ceo Bank of the Wes, co-ceo Bnp Paribas Usa, 62 anni;
  • Mary Barra, chair e ceo General Mothors, 59 anni;
  • Gail Becker, fondatore e ceo, Caulipower, 57 anni;
  • Kathy Bolhouse, ceo Charter Next Generation, 61 anni;
  • Diana Bomar, fondatore e ceo, Platinum Cargo Logistics, 74 anni;
  • Lori Hotz, confondatrice Lobus, 54 anni;
  • Rosalind Brewer, ceo Walgreens, 58 anni;
  • Tracy Chadwell, founding partner di 1843 Capital, 55 anni;
  • Carmen Chang, general partner New Enterprises Associates, 73 anni;
  • Anna Maria Chavez, executive director, ceo di National School Boards Association, 53 anni;
  • Liz Cheney, membro del Congresso del Wyoming, 54 anni;
  • Jennifer Doudna, cofondatrice Mammoth Biosciences, 57 anni;
  • Fran Dunaway, cofondatrice e ceo TomboyX, 60 anni;
  • Cathy Engelbert, commissaria della Women’s National Basketball Association, 56 anni;
  • Amy Errett, fondatrice e ceo di Madison Reed, 63 anni;
  • Janet Evanovich, autrice, 78 anni;
  • Anne Finucane, vice presidente Bank of America, 68 anni;
  • Jane Fraser, ceo di Citigroup, 53 anni;
  • Teresa Hodge, presidente e ceo di Mission: Launch, 58 anni;
  • Ina Garten, chef e presentatrice TV, 73 anni;
  • Marla Ginsburg, ceo e proprietaria di MarlaWynne, 65 anni;
  • Arianna Huffington, fondatrice e ceo di Thrive Global, 70 anni;
  • Kay Koplovitz, cofondatrice e presidente di Springboard Enterprises, 69 anni;
  • Cindy J. Miller, ceo di Stericycle, 58 anni;
  • Donda Mullis, cofondatrice, chief marketing officer di Raw Sugar Living, 57 anni;
  • Catherine O’Hara, attrice, 67 anni;
  • Eren Ozmen, imprenditrice, 62 anni;
  • Bettie Parker, sindaco di Elizabeth City (Carolina del Nord), 72 anni;
  • Susan Lyne, fondatore BBG Ventures, 70 anni;
  • Esther Perel, psicoterapista, Esther Perel Global Media, 62 anni;
  • Shonda Rhimers, produttrice, sceneggiatrice, autrice, Shondaland, 51 anni;
  • Miyoko Schinner, ceo e fondatrice di Miyoko’s Creamery, 63 anni;
  • Melisse Shaban, fondatrice e ceo di Virtue Labs, 60 anni;
  • Judy Sheindlin, personaggio dello spettacolo, 78 anni;
  • Rea Ann Silva, fondatrice BeautyBlender, 59 anni;
  • Ruth Simmons, presidente Prairie View A&M University, 75 anni;
  • Dr. Laura Stachel, cofondatrice e direttore esecutivo di We Care Solar, 62 anni;
  • Carol Tomé, ceo di United Parcel Service, 64 anni;
  • Cathie Wood, fondatore e ceo di Ark Invest, 65 anni;
  • Andrea Jung, presidente e ceo di Grameen, 61 anni;
  • Diane Von Furstenberg, fashion designer, 74 anni;
  • Janice Bryant Howroyd, fondatrice e ceo di ActOne, 68 anni.

Qui nel dettaglio i profili delle 50 donne.