La più grande catena di cinema al mondo ha annunciato che accetterà pagamenti in bitcoin

Amc cinema
(foto Tom Cooper/Getty Images)
Share

Articolo apparso su Forbes.com a firma di Kimberlee Speakman

In una teleconferenza, il ceo di Amc Entertainment ha affermato che inizierà ad accettare bitcoin per gli acquisti di biglietti online e concessioni entro la fine dell’anno, il che la renderebbe la prima catena di cinema ad accettare la criptovaluta come opzione di pagamento.

Il ceo di Amc Entertainment, Adam Aron, ha affermato che i sistemi tecnologici per elaborare i pagamenti bitcoin saranno operativi entro la fine dell’anno, secondo quanto riportato dalla Cnbc.

Yahoo Finance ha affermato che Aron ha anche menzionato, mentre commentava i conti della società, che i nuovi investitori della società erano “entusiasti” delle criptovalute.

Tuttavia, Aron non ha dettagliato come funzionerebbero le transazioni in bitcoin o come sarebbe il processo di acquisto per i clienti. Aron ha anche affermato che i cinema Amc inizieranno ad accettare Google Pay e Apple Pay.

Forbes ha contattato Amc Entertainment per maggiori dettagli.

Il contesto

Le aziende che accettano bitcoin includono PayPal e Starbucks attraverso l’app Bakkt, che converte la criptovaluta in pagamento, secondo Business Insider. Tesla, che ha accettato bitcoin come pagamento all’inizio di quest’anno, alla fine ha smesso di accettarlo a maggio. Tuttavia, il ceo di Tesla, Elon Musk, ha dichiarato a luglio che la società probabilmente inizierà ad accettare nuovamente bitcoin una volta verificato che la “percentuale di utilizzo di energia rinnovabili è pari o superiore al 50%”. A partire da lunedì, il prezzo di negoziazione di un singolo bitcoin ammontava a circa 46 mila dollari.

Grandi numeri

46 milioni. Questo è approssimativamente il numero di americani che possiedono almeno una quota di bitcoin, secondo uno studio del New York Digital Investment Group. Ciò equivale a circa il 17% della popolazione adulta degli Stati Uniti.