Skin
Università Bocconi
Responsibility

Renzo Rosso si allea con la Bocconi e investe 280mila euro per sostenere le studentesse meritevoli

Un nuovo progetto sociale vede al centro Otb Foundation. La onlus del gruppo capitanato da Renzo Rosso, dal 2008, è impegnata nel promuovere iniziative relative a cultura, ambiente, donne, integrazione e istruzione.

Otb investe nella formazione femminile

Come si apprende dalla pagina di Otb, con un investimento di 280mila euro, la fondazione finanzierà i costi del biennio magistrale dell’Università Bocconi. Le destinatarie saranno studentesse meritevoli per curriculum scolastico e condizioni economiche, che potranno accedere ai corsi a partire da settembre 2022.

La selezione comprenderà quattro corsi: Economics and management of government and international organizations, Politics and policy analysis, International management e Management. Questi percorsi di studio permettono di entrare nel mondo del lavoro in due ambiti: la pubblica amministrazione e la gestione di grandi aziende, nei quali è auspicabile una maggiore presenza femminile.

Arianna Alessi

La vp Arianna Alessi: “Bisogna diffondere una cultura più inclusiva di genere”

“L’impegno della Fondazione nel supportare le donne, unito alla mia esperienza come manager donna in ambienti a predominanza maschile e ai dati sul gender gap, ha portato a questo progetto con il quale speriamo di coinvolgere altri attori del mondo imprenditoriale e delle istituzioni”, spiega Arianna Alessi, vicepresidente della Fondazione. “Il nostro Paese è in ritardo quando si tratta di valorizzare il lavoro femminile, quindi è fondamentale diffondere una cultura più inclusiva di genere. Promuovere l’emancipazione femminile per noi significa creare un mondo a misura di donna che coltiva i talenti attraverso l’istruzione”.

“Investire sulla formazione”, prosegue Gianmario Verona, rettore dell’Università Bocconi, “vuol dire investire sul nostro futuro e farlo dando la possibilità a giovani donne di accedere all’università ha un valore doppio. Promuovere l’uguaglianza di genere in modo concreto come nel caso di questa iniziativa avrà infatti effetti benefici sull’economia e sulla società nel suo complesso”.

Le azioni intraprese finora da Otb Foundation per il sociale

Con circa 250 progetti internazionali sullo sviluppo sociale, il braccio del gruppo Otb a cui fanno capo i marchi Diesel, Maison Margiela, Marni, Viktor & Rolf, Jil Sander, Amiri e le aziende Staff International e Brave Kid, ha operato di recente anche in Afghanistan riuscendo a portare alcune donne fuori dallo Stato. All’inizio dello scorso anno invece ha lanciato il secondo round di “Brave Actions for a Better World” con una donazione di 200mila euro. Con l’obiettivo di finanziare organizzazioni no-profit italiane impegnate nel combattere la povertà, sostenere l’occupazione e favorire l’accesso all’assistenza sanitaria e all’istruzione.

A sostegno delle donne, nel 2021 la fondazione ha lanciato inoltre Mai Più, servizio di ascolto che fornisce assistenza legale e psicologica attivo 24 ore su 24. E che permette alle donne di conoscere i propri diritti, offrendo in alcuni casi dei tirocini formativi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .