L’Antico Vinaio dà un bonus di mille euro ai dipendenti: “Un incentivo per le vacanze”

Tommaso Mazzanti
Share

“Sono veramente emozionato, onorato e orgoglioso di raccontarvi questa cosa”. Tommaso Mazzanti, proprietario dell’Antico Vinaio, locale nato a Firenze che prepara focacce farcite con i migliori salumi locali, annuncia così, in un video su Instagram e TikTok, di voler regalare ai suoi dipendenti un bonus in vista delle ferie estive. 1.000 euro netti a tutti coloro che lavorano con l’Antico Vinaio da almeno sei mesi, “da usare per le vacanze”.

“Senza di voi non avrei mai realizzato niente, questo è un piccolo regalo per dirvi grazie”, ha spiegato Mazzanti nel filmato. “È un incentivo anche per le nuove leve, perché siamo uniti come una grande famiglia. Riusciremo a fare qualcosa di grande. Non solo a livello nazionale, ma anche mondiale”.

Dopo due anni di difficoltà, ha continuato Mazzanti, “nell’ultimo anno ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo raggiunto dei traguardi pazzeschi”. Le aperture del locale procedono infatti senza sosta. A breve l’Antico Vinaio aprirà un secondo store sia a Milano che a New York. L’anno prossimo sbarcherà a Los Angeles, continuando il suo tour mondiale.

Le origini dell’Antico Vinaio in via dei Neri

La storia dell’Antico Vinaio è iniziata nel 1989, quando la famiglia Mazzanti ha preso in gestione una piccola rosticceria in via dei Neri, a soli 250 metri dalla Galleria degli Uffizi. Dopo l’ingresso di Tommaso in azienda, nel 2006, la rosticceria si è trasformata in schiacciateria. In poco tempo il locale è diventato un punto di riferimento per Firenze e per gli amanti dello street food. Più che un imprenditore – e, da fine 2016, di titolare dell’azienda di famiglia – Tommaso si sente, semplicemente, un vinaio. Non ha mai amato lo studio, ma aveva già un piano B.

“Mi sento un ragazzo qualunque, che ha iniziato a lavorare prima come lavapiatti e poi come garzone”. Nella bottega dei genitori, dove lo chiamavano vinaio all’età di 16 anni. L’ambizione, però, negli anni lo ha spinto lontano. “Alla mia famiglia, alla quale devo tutto il mio successo, dicevo spesso di voler portare l’Antico Vinaio fuori dai confini toscani”, ricorda. E così è stato. Finora la famiglia Mazzanti ha aperto 11 locali, di cui quattro a Firenze in via dei Neri e uno in piazza San Marco, uno al centro commerciale I gigli, uno a Milano, due a Roma, uno a Torino e uno a New York.

Da Sant’Anna a Brembo

Prima dell’Antico Vinaio, anche altre aziende italiane hanno deciso di erogare bonus ai loro dipendenti. Acqua Sant’Anna, per esempio, ha deciso di dare una mensilità aggiuntiva a tutti i dipendenti, per “offrire a tutte le famiglie un aiuto concreto per fare fronte a questo periodo difficile”. Qualche settimana fa anche Brembo, azienda leader degli impianti frenanti a disco, fondata nella Bergamasca da Italo Breda ed Emilio Bombassei e guidata dal miliardario Alberto Bombassei, aveva deciso di aiutare i lavoratori con mille euro. Più di recente, il gruppo Intesa Sanpaolo ha deciso di elargire a una grossa parte dei suoi dipendenti, non solo in Italia, un bonus di 500 euro per compensare gli effetti della crisi economica.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.